La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 21 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Partito per la Turchia il team sanitario della Maxiemergenza piemontese

Una sessantina di professionisti tra medici, infermieri e tecnici opererà nell'ospedale da campo Emt2 che sarà montato ad Antiochia

La Guida - Partito per la Turchia il team sanitario della Maxiemergenza piemontese

Cuneo – È partito questa mattina, mercoledì 15 febbraio, dall’aeroporto di Cuneo Levaldigi, il team di professionisti sanitari che nelle prossime settimane opererà in Turchia, nell’ospedale da campo Emt2 in dotazione alla Maxiemergenza 118 del Piemonte, che la Regione ha messo a disposizione del Dipartimento di Protezione civile nazionale per affrontare l’emergenza terremoto. La struttura, insieme alle relative attrezzature, è sbarcata ieri, 14 febbraio, al porto di Alessandretta, dove è giunta a bordo della nave della Marina Militare Italiana San Marco, insieme a una colonna mobile di 21 mezzi e ad oltre 40 volontari della Protezione civile piemontese.
L’ospedale da campo sarà montato ad Antiochia, nel sud della Turchia, in prossimità del confine siriano, e vi opererà una sessantina di professionisti provenienti dalle aziende ospedaliere di tutto il Piemonte, di cui una decina dalla Granda. L’équipe medica, coordinata dal dr. Mario Raviolo, annovererà anestesisti, ortopedici, chirurghi, pediatri, ginecologi, medici della Medicina d’Urgenza, infettivologi, oltre a infermieri e tecnici.
La missione avrà una durata di 30 giorni, prolungabili in base alle necessità che emergeranno.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente