La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 24 febbraio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Buoni spesa: 1245 domande, 669 accolte e 128.645 euro distribuiti

Il bilancio delle domande gestite dal Consorzio socio assistenziale del Cuneese per conto di 23 Comuni. Tra i 669 nuclei la cui domanda è stata accolta, 506 sono famiglie che non si erano mai rivolte ai servizi sociali in precedenza

La Guida - Buoni spesa: 1245 domande, 669 accolte e 128.645 euro distribuiti

Cuneo – Sono 1245 le domande di buoni spesa gestite dal Consorzio socioassistenziale del Cuneese, per conto di 23 Comuni, nel primo mese di distribuzione di questa forma di fondo di solidarietà alimentare istituito dal governo con uno stanziamento complessivo a livello nazionale di 400 milioni di euro. Di queste domande, 669 sono state accolte, per un totale di 128.000 euro distributi in buoni spesa.

Ai Comuni della provincia di Cuneo sono stati destinati complessivamente 3,3 milioni di euro, di cui 625.000 ai 53 Comuni facenti parte del Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese. 23 di questi – Argentera, Bernezzo, Borgo San Dalmazzo, Canosio, Caraglio, Celle Macra, Dronero, Macra, Margarita, Marmora, Moiola, Montanera, Montemale, Monterosso Grana, Morozzo, Pradleves, Robilante, Roccabruna, Roccasparvera, Roccavione, Sambuco, Valgrana e Vignolo – hanno accolto la disponibilità espressa dal Consorzio per aiutarli a gestire la fase di raccolta delle domande, valutazione e attribuzione delle provvidenze.

Nelle prime quattro settimane di attività, le domande raccolte tramite le tre sedi del Servizio sociale professionale del Consorzio sono state 1.245. Tutte le domande sono state analizzate, sulla base dei criteri esplicitati e pubblicati sui siti dei diversi Comuni, e di queste ne sono state accolte 669, alle quali, per le prime quattro settimane (dal 6 aprile al 3 maggio) sono stati assegnati buoni per 128.645 euro. La disponibilità complessiva iniziale, per i 23 Comuni, era di 270 mila euro circa. Le risorse ancora disponibili, oltre a supportare per le prossime settimane i nuclei già ammessi al beneficio, potranno dare risposta a nuove persone. Tra i 669 nuclei la cui domanda è stata accolta, 506 sono famiglie che non si erano mai rivolte ai Servizi sociali in precedenza, a riprova del fatto che l’emergenza in corso ha colpito persone e famiglie “nuove”, che hanno perso il lavoro, aspettano la cassa integrazione, avevano occupazioni non regolari, 247 di queste famiglie comprendono uno o più figli minori.

I Servizi sociali continueranno a seguire le persone e le famiglie, sia quelle appena intercettate che quelle conosciute da più tempo, sia attraverso le risorse ancora disponibili dei buoni spesa, sia attraverso tutti gli altri strumenti ordinari e progettuali a disposizione. Chi finora ha retto ma adesso ha bisogno di presentare la domanda per i buoni spesa, può ancora contattare i numeri di telefono messi a disposizione dal Consorzio: 0171 334667 per i Comuni di Margarita, Montanera e Morozzo, 0171334685 per i Comuni di Argentera, Borgo San Dalmazzo, Moiola, Robilante, Roccasparvera, Roccavione, Sambuco e Vignolo, 0171334313 per i Comuni di Bernezzo, Caraglio, Canosio, Celle Macra, Dronero, Macra, Marmora, Montemale, Monterosso Grana, Pradleves, Roccabruna e Valgrana.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente