La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 19 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il mondo del vino piange Bruno Giacosa

Si è spento all'età di 88 anni lo storico produttore di Barolo e Barbaresco

La Guida - Il mondo del vino piange Bruno Giacosa

Neive – Il mondo del vino è in lutto per la scomparsa di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco spentosi nella notte all’ospedale San Lazzaro di Alba, all’età di 88 anni.
Originario di Neive, Giacosa aveva iniziato a imbottigliare nel 1967 diventando uno dei più grandi nomi del vino piemontese. Fondatore dell’Azienda agricola Falletto e proprietario della Casa vinicola Bruno Giacosa, è stato il primo a ricevere la laurea Honoris Causa dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. La sua lectio magistralis ha fatto la storia: “La cosa che mi fa più piacere, al di là della mia cantina, è vedere che le Langhe sono diventate sempre più un luogo in cui si produce qualità, che il nome di queste terre è stato inserito nella ristretta cerchia delle aree più vocate del pianeta, che questi vini hanno finalmente il successo che io, fin da giovane, speravo che avrebbero potuto meritarsi – ha affermato il giorno del conferimento della laurea, che ha voluto dedicare alla memoria di Aldo Conterno e a tutti i produttori che fanno vino di qualità nelle langhe -. Sono orgoglioso di aver contribuito a diffondere nel mondo l’immagine dei vini Barolo e Barbaresco”.
Bruno Giacosa lascia le figlie Bruna, dal 2004 alla guida dell’azienda, e Marina.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.