La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 23 luglio 2024

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Le storie di Maruen e Lorenzo: dopo la crisi del Covid hanno abbandonato le palestre cuneesi, ora fanno i coach online

La crisi economica ha innescato una tendenza nel mondo del fitness: si lavora di più online, il fatturato sul territorio diventa marginale

Cuneo

La Guida - Le storie di Maruen e Lorenzo: dopo la crisi del Covid hanno abbandonato le palestre cuneesi, ora fanno i coach online

Dopo la crisi economica dovuta al Covid, diversi professionisti del settore dell’attività fisica hanno diminuito la loro attività sul territorio cuneese e si sono spostati online.

Questo significa che il fatturato derivante da queste attività si sposta sempre di più verso le piattaforme come Instagram e Facebook e non rimane (o rimane solo in parte) in Granda.

É il caso di Maruen Nadir, chinesiologo, ex gestore della prima palestra di Calisthenics (attività a corpo libero) del cuneese. “Siamo stati chiusi un anno e mezzo in tutto, abbiamo ricevuto poco più di due mila euro. Per questo non ce l’ho più fatta e ho dovuto cedere la Free Space (a Madonna dell’Olmo ndr). – spiega a La Guida Nadir, ex presidente del Comitato italiano Scienze motorie – Ora ho avviato un progetto di divulgazione scientifica sportiva online. Sono un content creator su YouTube, Instagram e Spotify: mi occupo di chinesiologia ed esercizio medico e a seconda del numero di iscritti e di pubblicità che la piattaforma mette nei contenuti ricevo una percentuale di denaro.”

A questa attività poi il coach continua ad affiancare le sedute “in presenza” come chinesiologo, sempre alla Free Space di Madonna dell’Olmo.

C’è un’altra storia: Lorenzo Caruso, giovane powerlifter che fino all’anno scorso gestiva l’unica palestra di Limone Piemonte. Dopo l’alluvione del 2020, le stagioni invernali a rilento e le ondate di Covid, Caruso ha deciso di abbandonare il paese della valle Vermenagna. Ora vive a Perugia e fa il coach online.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Privacy Policy Amministrazione trasparente