La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 22 maggio 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Elezioni comunali, la lista Vivere Boves si presenta

Cinque donne e sette uomini nella lista guidata da Gianni Martini

La Guida - Elezioni comunali, la lista Vivere Boves si presenta

Boves – In occasione del 25 aprile viene annunciata la lista Vivere Boves che si propone di guidare la città nei prossimi cinque anni.

Nella lista, guidata da Gianni Martini, giornalista per 40 anni a La Stampa, ci sono: Valeria Arpino, insegnante; Marina Aschero, insegnante di scuola materna; Giancarlo Beraudo, impiegato di banca; Franco Cavallera, dipendente Italcementi; Franco Cavallo, assessore ai lavori pubblici dal 2004 al 2009; Carlo Di Benedetto, carabiniere in congedo; Erio Giordanengo, dipendente Photorec; Gabriele Giordano, studente universitario; Costanza Lerda, assistente sociale e consigliere comunale dal 1995 al 1999; Marta Maccario, imprenditrice; Beppe Marro, pensionato, consigliere uscente; Carla Polinice, artigiana.

Il programma della lista verrà presentato ai cittadini in otto incontri a partire dal 3 maggio a Boves, presso la Confraternita ex Santa Croce, in via Roma, sempre con inizio alle 20,45. I successivi il 6 maggio a Fontanelle; l’8 a Madonna dei Boschi; il 9 a Castellar; il 10 a Sant’Anna; il 14 a Mellana; il 15 ai Cerati; il 16 a Rivoira. Si chiuderà con una festa il 24 maggio, in via Roma a Boves.

Leggimi la notizia!

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.