La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 27 giugno 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La Dakar di Nicola Dutto si ferma dopo quattro tappe

Il pilota di Beinette è stato fermato al via della quinta tappa dalla direzione di gara, dopo i problemi alle moto di due suoi compagni di gara: “È una decisione difficile da accettare, stavo bene, ero in forma e volevo finire la gara. Sono gli organizzatori ad aver perso una grande occasione”

La Guida - La Dakar di Nicola Dutto si ferma dopo quattro tappe

Cuneo – Si è conclusa dopo quattro tappe l’esperienza di Nicola Dutto alla Dakar 2019, la prima in assoluto per un pilota paraplegico in moto nel rally più importante al mondo. Il pilota che vive a Beinette è stato infatti fermato dal direttore di gara prima del via della quinta tappa da Moquegua ad Arequipa, insieme ai suoi “ghost rider”, i piloti spagnoli (Víctor Rivera, Pablo Toral e Julián Villarrubiache) che lo hanno affiancato in questa impresa.  A comunicarlo è stato lo stesso Dutto con un video su facebook, in cui emerge tutta la delusione per questo epilogo legato alla decisione del direttore di gara dopo che il pilota spiega di aver seguito le indicazioni proprio della direzione di gara in seguito a un problema alle moto dei suoi compagni di gara, per poi essere escluso alla partenza della quinta tappa: “Resta l’amarezza, è una decisione difficile da accettare: forse pensavano che avrei fatto una tappa o due e poi tornassi a casa  di mia volontà – racconta – A chi davamo fastidio? Saremmo arrivati ultimi, ma sarebbe stata una grande impresa e sarebbe stata una cosa memorabile anche per gli organizzatori: sono loro ad aver perso una grande occasione. Stavo bene, ero in forma, volevamo finire la corsa: quello che abbiamo fatto è stato grande e tutti e quattro avevamo la forza e la voglia di arrivare a Lima”.

Al termine della quarta tappa Dutto si trovava al 116° posto in classifica, in una competizione in cui già una ventina di piloti avevano alzato bandiera bianca.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.