La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 25 marzo 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Farmaci al marito in ospedale, arrestata per tentato omicidio

Una donna braidese in carcere, attraverso cibi e bevande aveva messo in serio pericolo la vita dell'uomo

Bra – Un uomo che aveva avuto problemi di salute, sembrava riprendersi ma gli ultimi esami avevano fatto scattare la segnalazione della direzione sanitaria ai Carabinieri, che una settimana dopo hanno arrestato la moglie: è successo il 28 dicembre all’ospedale di Bra, per la donna l’accusa è tentato omicidio aggravato. Il paziente, un operaio 55enne braidese, a fine ottobre aveva avuto gravi problemi di salute, una crisi respiratoria per una polmonite: era stato “salvato” a Torino. Erano seguiti altri ricoveri, a inizio dicembre gli erano stati rilevati valori alterati del sangue, soprattutto per coagulazione e glicemia; il 20 dicembre, dopo altri esami, sono stati allertati i Carabinieri, che con i Nas si sono attivati subito, tanto più che veniva riferito di un “serio pericolo di vita” per l’uomo. Nei giorni di Natale, grazie a telecamere, sono state acquisite immagini della moglie (L. D., 49 anni, anche lei operaia) che somministrava sostanze all’uomo attraverso bevande e cibi, nella camera dell’ospedale, di spalle rispetto al marito. Il 28, dopo un esame effettuato nella mattinata al centro antiveleni dell’ospedale San Matteo di Pavia, sono stati rintracciati anticoagulanti, farmaci per cardiopatie e ipoglicemizzanti: al pomeriggio i Carabinieri hanno effettuato in ospedale il fermo della moglie, ora in carcere a Torino. L’intervento si è reso necessario per salvaguardare la salute e la vita dell’uomo. Non è ancora chiaro il movente (al giudice la donna avrebbe reso “dichiarazioni illogiche e inverosimili”), né come l’operaia si sia procurata quei farmaci, che richiedono prescrizione medica.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

O