La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 26 giugno 2019

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Verzuolo, danneggiati alberi di Natale a Falicetto

Dai controlli delle telecamere di videosorveglianza non è stato un atto di teppismo, ma il gesto involontario di una bambina

Verzuolo – Gli alberi di Natale, posti di fronte alla chiesa parrocchiale della frazione Falicetto, sono stati danneggiati. All’inizio gli amministratori comunali hanno pensato a un possibile atto teppistico, invece le cose sono andate diversamente. Il fatto è stato scoperto nella mattinata di oggi, lunedì 31 dicembre. In municipio sono stati fatti dei controlli visionando le immagini delle telecamere del circuito di videosorveglianza ed è emerso che non si tratta di un atto vandalico: nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 30 dicembre, alle ore 17.24, un uomo in compagnia di una bambina piccola ha scattato alcune foto dei piccoli alberi natalizi a led. La bambina ha danneggiato gli alberelli natalizi dotati di illuminazione a led. Il sindaco di Verzuolo, Giancarlo Panero: “E’ un episodio non doloso. La bambina era salita sul vaso mentre il padre le faceva le foto e involontariamente ha fatto il danno. Il papà della bambina avrebbe potuto fare un salto in municipio per avvisarci, non sarebbe accaduto nulla. L’elettricista interverrà e lo rimetterà a posto”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.