La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 15 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Cuneo sciopera oltre il 60% dei medici

Molti medici cuneesi sono stati presenti al sit-in di fronte all'ospedale Molinette di Torino

La Guida - A Cuneo sciopera oltre il 60% dei medici

Cuneo –  Non ci sono ancora numeri ufficiali sui medici che oggi hanno incrociato le braccia e scioperato, garantendo solo i servizi necessari. Se a livello nazionale il sindacato Anaao Assomed parla di 80-90% di adesione allo sciopero, “una partecipazione ben maggiore rispetto alle aspettative” a livello cuneese e piemontese sembra che il personale che ha aderito sia intorno al 60-70%. Nessuna manifestazione particolare a Cuneo, ma molti medici cuneesi sono stati presenti al sit-in di fronte all’ospedale Molinette di Torino.
I medici rivendicano finanziamenti adeguati per il Fondo sanitario nazionale 2019 che preveda risorse indispensabili per garantire i vecchi e i nuovi Lea i livelli essenziali di assistenza ai cittadini, il rinnovo del contratto fermo da dieci anni, l’abolizione del blocco della spesa per nuove assunzioni, il finanziamento di alneno 3 mila nuovi contratti di formazione specialistica post laurea. E chiedono una riduzione dell’eccessivo carico di lavoro.

Lo sciopero dei medici oggi di fronte alle Molinette di Torino con molti medici cuneesi

Lo sciopero dei medici oggi di fronte alle Molinette di Torino con molti medici cuneesi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.