La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 16 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ricordando la fine della Grande Guerra

Due giorni di commemorazioni a Caraglio con racconti, musica, celebrazioni pubbliche

 

Caraglio – Due giorni di commemorazione a Caraglio per ricordare i cento anni dalla fine del Primo conflitto mondiale. Sabato 3 novembre alle 21, presso il cinema teatro “Contardo Ferrini”, Aorelio Pellegrino e Mario Cottura racconteranno alcuni episodi di vita militare e le storie di alcuni soldati, con le loro sofferenze, sogni, paure, preoccupazioni e smarrimenti. Ad accompagnarli, con le più belle e celebri canzoni della Grande Guerra, saranno la Società Filarmonica “Alessandro Vessella” diretta dal maestro Andrea Aimar e il coro parrocchiale di Santo Stefano di Cervasca. La serata è organizzata dal Comune in collaborazione con il Gruppo Alpini di Caraglio e della Valle Grana.
Domenica 4 si svolgeranno le celebrazioni ufficiali. Alla Messa nella parrocchiale (ore 9.30), seguirà il corteo alla lapide (presso il Teatro Civico) e al Monumento ai Caduti di piazza San Paolo per la deposizione delle corone. Per i più piccoli, alle 15, appuntamento in piazza Don Ramazzina con “Pompieropoli”, manifestazione con giochi e intrattenimenti organizzata dall’Associazione nazionale dei Vigili del Fuoco. A seguire castagnata offerta dal Gruppo Alpini.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.