La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 16 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Pioggia su tutto il Piemonte, neve in alta montagna

Questa mattina (lunedì 29 ottobre) la provincia ha chiuso al transito il Colle della Lombarda e il tratto di strada provinciale 234 tra Pian della Regina e Pian del Re

Cuneo – Da ieri (domenica 28 ottobre) la pioggia sta cadendo in gran parte della provincia mentre sulle vette più alte delle montagne è arrivata la neve: fiocchi bianchi sono caduti in alta valle Vermenagna e Stura (in foto il Santuario di Sant’Anna di Vinadio). Pertanto, dalle 6 di questa mattina la Provincia ha chiuso al transito il Colle della Lombarda (2.350 metri) che collega l’alta valle Stura al versante francese delle Alpi Marittime e in particolare alla stazione sciistica di Isola 2000. Anche a Crissolo, in valle Po, è stato chiuso questa mattina e lo sarà per tutto l’inverno, il tratto di strada provinciale 234 tra Pian della Regina e Pian del Re. Il valico internazionale dell’Agnello tra l’alta valle Varaita e il  Queyras  francese è già stato chiuso a metà ottobre. Aperti Colle di Tenda e Colle della Maddalena.
Nelle prossime ore di oggi (lunedì 29 ottobre) e nella notte tra lunedì e martedì si prevede un incremento delle precipitazioni con forti eventi temporaleschi. Al momento non si segnalano danni.

Aggiornamento Arpa – Bollettino regionale ore 13

Proseguono le precipitazioni sull’intera regione, con fenomeni più intensi e persistenti attesi su zone montane e pedemontane nordoccidentali e settentrionali e al confine con la Liguria. Ventilazione ancora molto sostenuta dai quadranti meridionali.  Quota neve sui 2000-2100 m, in successivo calo sui 1500-1600m dalla serata.

Permane l’allerta arancione sulle province del Verbano Cusio-Ossola, Vercelli e Biella per diffuse frane superficiali, allagamenti e per l’innalzamento dei corsi d’acqua oltre il livello di guardia in particolare su Fiume Sesia e Toce. Anche sul settore appenninico l’allerta è arancione per innalzamento dei livelli del reticolo idrografico secondario e locali inneschi di frane superficiali. Sul resto della regione viene confermata allerta gialla per locali allagamenti e isolati fenomeni di versante in corrispondenza delle precipitazioni più intense. Domani è prevista una progressiva attenuazione delle precipitazioni con fenomeni residui sul Piemonte settentrionale al mattino, ma permane l’allerta per il transito delle piene sui corsi d’acqua principali.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.