La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 16 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Iniziative a 40 anni dalla Legge Basaglia

Una serie di appuntamenti aperti al pubblico per sensibilizzarlo sul tema del disagio psichico

Cuneo – Cade quest’anno il quarantesimo anniversario dall’entrata in vigore della Legge 180 del 13 maggio 1978, la cosiddetta “Legge Basaglia” (dal nome dello psichiatra Franco Basaglia, promotore dell’iniziativa). Una riforma destinata a stravolgere il campo dell’assistenza sanitaria psichiatrica, con la chiusura dei manicomi e la promozione di una nuova sensibilità verso il paziente. L’associazione MenteinPace, in collaborazione con il Centro Diurno Asl Cn1, il Consorzio Socio Assistenziale e le associazioni Momo, Ipazia e Diapsi e col contributo della Fondazione Crc, ha deciso di ricordare i 40 anni della legge con una serie di eventi gratuiti aperti al pubblico. La rassegna è patrocinata dal Comune di Cuneo. 

Il primo appuntamento sarà la tavola rotonda di venerdì 26 ottobre. Alle 16, nel salone della residenza Sant’Antonio, dottori, operatori e rappresentanti delle associazioni di settore si confronteranno sul lascito della Legge 180. Sabato 27 ottobre si uscirà all’aperto, nelle strade, con i “180 passi fuori dalle righe”. Una camminata di riflessione in via Roma, con soste e letture tematiche da parte degli studenti dell’accademia Toselli. La partenza sarà alle 14.30 da largo Audiffredi, accompagnati da strumenti musicali e dagli allievi della scuola di giocoleria di Cuneo. Le iniziative proseguiranno sabato 3 novembre con una serata di ballo liscio presso la casa del quartiere Donatello. In compagnia di Maurizio e la Band, i partecipanti potranno danzare e confrontarsi con operatori, utenti e responsabili del Centro Diurno presenti in sala. Ultimo momento sarà, venerdì 9 novembre alle 21, lo spettacolo di cabaret “Psicantria” dell’associazione Psicantria di Modena nel teatro salesiano Don Bosco.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.