La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 17 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Carlo Benigni al vertice dell’Alleanza europea per Israele

L'European Alliance for Israel raggruppa le associazioni pro Israele di 25 Paesi europei

Carlo Benigni

Carlo Benigni

Cuneo – Carlo Benigni il 7 ottobre è stato eletto nel board dell’Eai, European Alliance for Israel; il 18 ottobre, presidente nazionale dell’Udai (Unione Associazioni pro Israele).
L’Eai, European Alliance for Israel, ha sede a Zurigo e raggruppa le associazioni pro Israele di 25 Paesi europei (per l’Italia, l’usai).  La sua missione è di promuovere la causa dello Stato ebraico presso le istituzioni europee e internazionali e di creare sinergie nelle attività delle organizzazioni nazionali.  Il congresso annuale si è tenuto a Varsavia dal 7 al 9 ottobre.  Nell’occasione Benigni è stato eletto nel board come rappresentante dell’Italia. Il board è composto da cinque membri (Italia, Francia, Germania, Norvegia e Romania), e dal presidente (svizzero).
L’Udai (Unione di Associazioni pro Israele) comprende le più importanti associazioni di Italia-Israele su tutto il territorio nazionale (in Piemonte: Torino, Cuneo, Alba,  Asti). La missione dell’Udai è di: promuovere una corretta informazione sugli scenari del Medio Oriente e sulla realtà politica, economica, culturale di Israele; promuovere lo sviluppo degli scambi culturali, sociali ed economici tra Italia e Israele; promuovere il turismo tra i due Paesi; realizzare programmi di formazione destinati agli studenti.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.