La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 17 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Carabinieri, oltre duemila multe in due mesi sulle strade

Giro di vite nei controlli dell'Arma, in luglio e agosto, per contrastare comportamenti pericolosi al volante: multe per 415.000 euro

Cuneo – Giro di vite dei Carabinieri sulle strade della Granda, per prevenire incidenti e aumentare la sicurezza: sono stati diffusi questa mattina i numeri dei servizi coordinati sul territorio dagli uomini dell’Arma nelle diverse zone, nei mesi di luglio e agosto, con più di 40.000 persone controllate e quasi 415.000 euro di multe in totale.
Nel mirino dei Carabinieri, i comportamenti più pericolosi alla guida, dalla velocità all’uso del telefonino, dai sorpassi all’alcool. Numeri che, messi tutti insieme, danno un quadro del rischio quotidiano per gli utenti della strada: su 30.000 veicoli controllati, i militari hanno contestato 2.071 violazioni al Codice della Strada, tra cui 83 guide in stato di ebbrezza per alcool, 15 sotto l’influenza di stupefacenti, 30 eccessi di velocità, 205 casi di mancato uso di cinture di sicurezza (o altri sistemi di ritenuta), 85 utilizzi di apparecchi radiotelefonici durante la guida e 77 sorpassi in prossimità di incroci o curve. Con tutto ciò, sono state ritirate 148 patenti e 86 carte di circolazione, oltre al sequestro di 87 veicoli e alla sottrazione di 4.167 punti patente. In luglio e agosto, poi, i Carabinieri cuneesi sono intervenuti in 168 incidenti stradali, di cui sette mortali e 119 con feriti.
“L’esigenza di consolidare l’azione di controllo su strada – spiega il colonnello Rocco Italiano, comandante provinciale dei Carabinieri (nella foto sotto) – è nata dall’analisi dei dati relativi all’incidentalità stradale degli ultimi anni, in buona parte correlata a condotte di guida irresponsabili. Vista l’importanza del fenomeno e alla luce dei risultati ottenuti, ripeteremo nel prossimo futuro analoghe campagne per tutela della sicurezza degli utenti della strada”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.