La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 21 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

L’addio a Giovanni Bracco, fondatore dell’Ascom di Carrù

Ex partigiano, aveva 92 anni. I funerali sabato pomeriggio alle 16 nella chiesa parrocchiale

La Guida - L’addio a Giovanni Bracco, fondatore dell’Ascom di Carrù

25Carrù– Si è spento venerdì 24 agosto, nella sua casa, all’età di 92 anni l’ex partigiano Giovanni Bracco. Era nato l’11 ottobre del 1925 ed era stato uno dei fondatori dell’Associazione Commercianti carrucese. “Ho avuto modo di conoscerlo – dice il presidente Ascom Giuseppe Cravero – e posso dire che è stato un personaggio attore e fautore della nostra storia come categoria. Erano tempi in cui tutto brillava allora, e lui contribuì a dare una possibilità in più alle attività carrucesi”. “Bracco aveva militato nella brigata Mauri come partigiano – spiega Adriano Cardone, membro Anpi Carrù – e la sua storia è scritta in un libro. Appena ne entreremo in possesso la divulgheremo. In occasione della cerimonia del 25 Aprile che si teneva in paese, ogni anno immancabile, si presentava con il suo fazzoletto al collo”. Da 10 anni per motivi di salute si era ritirato dalle scene. Lascia il figlio l’avvocato Fabrizio Bracco e la moglie Emma, il nipote Andrea, le sorelle Emilia, Alma e il fratello Aldo. Le esequie si terranno sabato pomeriggio alle 16 nella Parrocchiale M. Vergine Assunta.

 

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.