La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 13 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Rimborsopoli, condannati tutti gli ex consiglieri regionali

L'ex governatore Cota condannato dalla Corte d'Appello di Torino: tra i consiglieri anche i cuneesi Federico Gregorio e Giovanni Negro

La Guida - Rimborsopoli, condannati tutti gli ex consiglieri regionali

Cuneo – Sono stati tutti condannati dalla Corte d’Appello di Torino per la Rimborsopoli dei consiglieri regionali della passata legislatura. Tutti condannati, anche l’ex governatore del Piemonte Roberto Cota, che era stato assolto in primo grado. La sentenza d’appello per Rimborsopoli colpisce con una condanna per peculato tutti e 25 gli ex consiglieri regionali per le spese pazze. Undici mesi a Riccardo Molinari, oggi capogruppo alla Camera dei Deputati, un anno e sette mesi per l’ex governatore Roberto Cota. Tra coloro che sono stati condannati dopo una prima assoluzione ci sono il narzolese Federico Gregorio (1 anno e sei mesi), e anche Michele Dell’Utri (1 anno e 6 mesi), Massimo Giordano (1 anno e 6 mesi),  Paolo Tiramani (1 anno e 5 mesi), Alberto Goffi (1 anno e 5 mesi), Maurizio Lupi (1 anno e 4 mesi) e la figlia Sara (1 anno), Roberto De Magistris (1 anno e 6 mesi), Rosanna Valle, Girolamo La Rocca, Lorenzo Leardi, Massimiliano Motta e Angelo Burzi (2 anni e 4 mesi). Confermate le condanne degli otto ex consiglieri regionali che erano stati ritenuti colpevoli, il cuneese Giovanni Negro (1 anno e 10 mesi),   Michele Giovine, Andrea Stara, Michele Formagnana, Roberto Tentoni, Alberto Cortopassi, Daniele Cantore (1 anno e 8 mesi) e Augusta Montaruli (1 anno e 7 mesi).

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.