La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 15 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Un trentenne travolto e ucciso dal treno a Trinità

Ripreso a mezzogiorno il traffico sulla linea ferroviaria Torino-Savona dopo l'incidente di questa mattina con il treno regionale 10107

La stazione ferroviaria di Trinità

foto di Luigi.tuby – Wikimedia Commons – Licenza CC-BY-SA.

Cuneo – Un incidente mortale lungo la linea ferroviaria Torino-Savona, questa mattina giovedì 19 luglio intorno alle 9,30, ha bloccato il traffico ferroviario fino a mezzogiorno. L’investimento di un uomo di 30 anni, di nazionalità nigeriana G. N., classe 1988. provvisto solo di tessera sanitaria con codice fiscale, è avvenuto nei pressi della stazione di Trinità e ha coinvolto il treno regionale 10107. Sul posto l’equipe del “118” che ha potuto solo constatare il decesso. Grazie all’intervento tempestivo della Polfer di Cuneo, le cui operazioni sono state coordinate dall’Ispettore Superiore Renata Carelli, il recupero è avvenuto celermente e la linea è stata riaperta intorno alle 11.50 mentre i 20 ragazzi disabili provenienti da Torino, insieme al loro educatore sono stati portati velocemente alla stazione di Mondovì per salire su un altro treno che li ha condotti a Savona. L’intervento ha visto il prezioso ausilio della Protezione Civile che ha distribuito acqua fresca ai circa 500 passeggeri presenti e dei Carabinieri di Fossano e Trinità. La circolazione dei treni tra Fossano e Mondovì è stata interrotta fino a mezzogiorno, annullando una corsa e con ritardi fino a 45 minuti sui treni della tratta.
“Era un migrante a Trinità – dice la sindaca Ernesta Zucco – ed ha lavorato per il Comune per parecchio tempo poi era andato via pare in Germania dove era con un amico. Ricordo che era un bravo ragazzo, lavorava bene era socievole e gli volevamo molto bene. Sono costernata”.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.