La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 19 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Ecco chi difenderà i colori di Cuneo in A2

Tra i ritorni Massimiliano Prandi e Matteo Bolla, ufficializzato l'acquisto del brasiliano Caio

La Guida - Ecco chi difenderà i colori di Cuneo in A2

Cuneo – Con l’annuncio ufficiale della partecipazione alla Serie A2, il Cuneo Volley inizia a svelare, a poco a poco, parte dell’organico con cui ha intenzione di affrontare questa nuova avventura. Qualche riconferma e ritorno, ma soprattutto tanti volti nuovi alla corte di coach Mauro Barisciani, molti dei quali ha voluto con lui direttamente dal Vbc Mondovì, storico rivale che però i cuneesi non affronteranno mai in campo, per via dell’inserimento in due diversi gironi, ad impedire così un derby che appassionati e tifosi avrebbero certamente apprezzato.
Si parte con un importante ritorno tra le fila cuneesi: in arrivo proprio dal Mondovì, fortemente voluto dal tecnico, Cuneo affida la sua difesa alle mani esperte del libero Massimiliano Prandi. Di classe 1989, cresciuto nel vivaio della società biancoblu, esordì a 18 anni nella massima serie, a fianco proprio di quel Daniele Vergnaghi che ora sarà il suo direttore sportivo, per poi continuare la carriera a Perugia, nel Club Italia e a Latina, in A1. Dal 2016 era in forza al Vbc Mondovì. Legato a doppio filo con la storia del volley cuneese, a partire dallo zio Enzo, presente fin dagli albori della costituzione societaria, fino al padre Silvano, “il Professore” prima giocatore e poi allenatore protagonista di tante vittorie, Massimiliano non lo nasconde: “Sono orgoglioso del mio cognome per molti motivi, tra questi ciò che rappresenta a livello sportivo per la città di Cuneo, con il lavoro svolto negli anni da mio papà Silvano come allenatore e da mio zio Enzo come dirigente”. Importante anche il legame con coach Barisciani, con il quale ha affrontato le passate due stagione monregalesi: “con lui si è instaurato un rapporto di fiducia, sul campo e fuori. Ho apprezzato molto il suo volermi a Cuneo con sé, per questo ho deciso di tornare a giocare a casa”. Suo secondo sarà Samuele Armando, confermato. Libero classe 2001, già nella passata stagione era il secondo libero della formazione cuneese, mentre ha giocato come titolare nel campionato Under 18, con cui ha conquistato il titolo regionale e si è qualificato nelle migliori 10 squadre d’Italia alle Finali Nazionali.
Da Mondovì poi potrebbe arrivare un terzo nome, non ancora ufficializzato dalla società, Emiliano Cortellazzi, che prenderebbe il posto di Manuel Coscione in regia. Classe 1985, il palleggiatore ha vestito per una stagione la maglia della Tonno Callipo Vibo Valentia in A1, per poi passare le ultime cinque stagioni a Mondovì, vivendo anche la promozione dalla B1.
Altro ritorno che farà piacere ai tifosi quello di Matteo Bolla, schiacciatore di classe 1990 che nel 2010 con la maglia di Cuneo vinse la Junior League e soprattutto fu uno dei giovani parte del gruppo che il 9 maggio vinse lo scudetto di A1 a Bologna. Dopo 8 stagioni, Bolla torna a ricoprire il posto 4 del Cuneo Volley, con la maglia numero 5. “Tornare a Cuneo significa fare un tuffo nel passato. Qui giocai tutte le giovanili dal 2006 al 2010, ottenendo risultati di prestigio e, grazie a Silvano Prandi e Alberto Giuliani, riuscii anche ad assaporare il palcoscenico della A1 – la sua reazione a caldo -. Il pensiero di poter tornare a Cuneo e rappresentarla in questa prima annata di A2 è un forte stimolo, visto che la città ha una grande storia pallavolistica e l’entusiasmo sarà alle stelle”. Dopo quel magico 2010 a Cuneo, lo schiacciatore di origini milanesi è stato 3 stagioni a Verona, in A1, poi, in A2, a Potenza Picena (MC), Alessano (LE), Mondovì e Massa.
A far coppia con Bolla sarà Michael Menardo, in arrivo ancora da Mondovì, schiacciatore classe 1990, nato e cresciuto nella società monregalese.
Novità per il palcoscenico cuneese, invece, il centrale Paolo Alborghetti. Di classe ’87, nato a Bergamo e cresciuto sportivamente nel vivaio locale, è approdato in A1 a 23 anni nell’Acqua Paradiso Monza Brianza, poi 3 stagioni in A2: Tuscania. Civita Castellana e Cantù. Con lui al centro Francesco “Ciccio” Dutto, vecchia conoscenza per i tifosi cuneesi: di classe 1991, cresciuto nel vivaio di Piemonte Volley, arrivò in prima squadra nella stagione 2010-2011. Arriva dal Volley Fossano di serie B, dove ha giocato le ultime 5 stagioni.
Ma il vero colpo di mercato della società cuneese è stato l’acquisto del brasiliano Caio Alexandre de Oliveira, per tutti solo Caio, classe 1996, grande talento nel giro delle nazionali verdeoro, che nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia di Cantù, in A2. 199 cm di talento e fisicità, che ai cuneesi faranno davvero comodo chiudendo il problema opposto.
In arrivo dal settore giovanile cuneese, invece, Andrea Testa, palleggiatore diciassettenne che farà da secondo a Emiliano Cortellazzi. Classe 2001, Testa è stato premiato miglior palleggio piemontese alle ultime finali U18. Cresciuto sempre nel vivaio cuneese, Flavio Amouah arriva fresco di un’esperienza in A2 l’anno scorso nel Lagonegro. Di classe 1997 sarà il secondo opposto, ad affiancare un nome pesante come Caio. Sempre dalle giovanili, Luca Chiapello che nella passata stagione, tra le fila dell’Under 16, si è classificato al 3° posto delle Finali Nazionali. Ha inoltre partecipato alle Kinderiadi insieme alla Selezione Piemonte. Tra i confermatissimi anche Andrea Galaverna, schiacciatore di classe 1994, cresciuto nel vivaio delle giovanili di Cuneo, che manterrà la sua maglia numero 9. Infine, terzo centrale Edoardo Picco, di classe 1994, anche lui nato e cresciuto nel vivaio cuneese, ma protagonista nelle ultime due stagioni in A2 del Vbc Mondovì.

 

                                                                                                         

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.