La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 18 agosto 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Feste più semplici con la “nuova Gabrielli”

Diramata alle Prefetture il 18 luglio la nuova direttiva che semplifica l’iter per le piccole manifestazioni

La Guida - Feste più semplici con la “nuova Gabrielli”

Cuneo – Una direttiva del ministro dell’Interno  del 18 luglio cambia le regole sulle misure di sicurezza da adottare in occasione di pubbliche manifestazioni ed eventi di pubblico spettacolo.
Il ministero con una direttiva inviata a tutti i prefetti del Paese ha riassunto le nuove disposizioni come un provvedimento innovativo con un sostanziale accorpamento delle vecchie note e circolari a favore di una semplificazione richiesta dagli organizzatori di piccoli eventi. Saranno dunque direttamente i sindaci a valutare se sarà necessario convocare la commissione di vigilanza (sulla base del piano di sicurezza redatto dall’organizzazione) per dare il via libera allo svolgimento della manifestazione. Una rivoluzione che non segue più le “Linee guida della Prefettura di Roma” ma porta una semplificazione della direttiva Gabrielli soprattutto in termini di operatori di sicurezza necessari.
Tra coloro che hanno seguito questa direttiva a cui da temòop stava lavornaod il ministero con l’Upli, l’associazione delle Pro Loco italiane, anche il neo parlamentare leghista Flavio Gastaldi che spiega: “Ha vinto il buonsenso, ed è una vittoria dei piccoli comuni, delle associazioni e delle Pro Loco”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.