La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Incidenti stradali, Groppo sollecita il Cnel

Riceviamo e pubblichiamo la lettera che il cuneese ha inviato al presidente Tiziano Treu

La Guida - Incidenti stradali, Groppo sollecita il Cnel

Cuneo – Il cuneese Giorgio Groppo, per anni presidente del Csv, oggi presidente provinciale Avis, è stato riconfermato nel consiglio Cnel (Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro), in rappresentanza delle organizzazioni del terzo settore. Riceviamo e pubblichiamo la lettera che a pochi giorni dalla nomina Groppo ha inviato al presidente dello Cnel, l’onorevole Tiziano Treu, chiedendo di ripristinare la Consulta nazionale sulla sicurezza stradale di concerto con Mit (Ministero delle infrastrutture e dei trasporti) e Ania (Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici).

 

Egregio Signor Presidente On. Prof. Tiziano Treu,

Martedì 5 Giugno u.s. si è insediata la nuova consiliatura del CNEL ed ho apprezzato e condiviso le linee programmatiche proposte, tuttavia La invito con sollecitudine a reinsediare la Consulta Nazionale sulla Sicurezza Stradale di concerto con il Ministero dei Trasporti e con l’ANIA.

Sono state 1.578 le persone che hanno perso la vita sulla strada fino al 30 novembre 2017 ( dati sino ad oggi resi pubblici), un aumento di trenta vittime, pari all’1,9%, rispetto al 2016, quando furono 1.548 ed a  queste parziali cifre mancano i rilievi fondamentali della polizia locale: è infatti nei centri urbani, che si registra la maggior parte degli incidenti mortali. Al 30 novembre dello scorso anno in Italia si sono verificati 12 incidenti mortaliin più rispetto all’anno scorso con un aumento dello 0,8%. Sono 162 i pedoni che hanno perso la vita (+3,2%), 400 i motociclisti (+7,8%). In calo invece le vittime a bordo di autovetture (804, -2,4%) e velocipedi (76, -21,6%).

Vivo in una Provincia , quella di Cuneo che ha un alto numero di incidentalità, tra i più alti in Italia ed ogni lunedì, sfogliando i quotidiani, c’è sempre un resoconto degli incidenti del precedente we per cui non possiamo limitarci a piangere i morti, alla rassegnazione, ma bisogna aiutare i vivi, facendo una grande azione di educazione stradale, soprattutto verso i giovani, che non dev’essere solo un inasprimento delle pene, giuste e doverose, ma un processo educativo che li spinga ad incardinare i valori della vita che non trovano più posto nella della nostra società dell’apparire.

Rilanciare l’economia è importante, ma il Cnel nella nuova consiliatura deve pensare prima di tutto al benessere dei cittadini  e a salvaguardare il valore della vita che viene prima di tutto ed al di sopra di tutto, anche dell’aspetto economico.

Nella speranza voglia accogliere la mia proposta, nell’attesa di un Suo riscontro, l’occasione è gradita per porgere i più cordiali saluti.

Giorgio Groppo
Consigliere CNEL

 

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.