La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 23 giugno 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Donne di Casa Savoia in mostra a Racconigi

La rassegna ospitata nelle sale del Castello reale prorogata fino al 29 luglio per il successo riscosso

Costumi storici esposti nella mostra "Sovrane eleganze"

 

Racconigi – Dato il grande successo di pubblico ottenuto, è stata prorogata fino a domenica 29 luglio la mostra “Sovrane eleganze. Le Residenze Sabaude tra arte e moda”, ospitata nelle sale del Castello di Racconigi.
Organizzata dall’Associazione Le Terre dei Savoia con il contributo del programma InterregAlcotra, la rassegna fonde percorsi di storia, architettura, arte e moda, indagando, in un arco temporale di mille anni, dal Medioevo al XX secolo, il ruolo delle figure femminili di Casa Savoia, icone di stile e di eleganza, ma anche figure chiave della dinastia sabauda per la loro determinazione politica, il loro mecenatismo culturale ed artistico, il loro essere ad un tempo reggenti, madri e mogli. I più bei ritratti delle collezioni del Castello di Racconigi vengono così associati ad abiti storici o da cerimonia, gioielli ed acconciature provenienti dalla Sartoria e Fondazione Tirelli, che ripercorrono la moda dell’epoca.
La mostra prevede poi un secondo itinerario di visita che consente di ammirare le decorazioni di alcune sale del Castello, mettendole in relazione con quelle di altre dimore di Casa Savoia, accedendo anche all’Appartamento di Ponente e quello di Mezzogiorno, da tempo chiusi al pubblico.
Per informazioni e prenotazioni: 0172-86472.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.