La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 13 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Asti-Cuneo: un Comitato di monitoraggio anche ad Alba

Si è insediato un controllo locale per esercitare una pressione politico-istituzionale per far partire i cantieri del lotto mancante

La Guida - Asti-Cuneo: un Comitato di monitoraggio anche ad Alba

Alba – Si è insediato ufficialmente venerdì ad Alba, presso la sede dell’Associazione commercianti albesi, il “Comitato locale di Monitoraggio sull’Asti-Cuneo e viabilità di zona”. Il Comitato, promosso dall’eurodeputato Alberto Cirio e dal senatore Marco Perosino, avrà il compito di esercitare una pressione politico-istituzionale per far partire i cantieri del lotto mancante, di verificare tempistiche e modalità di esecuzione e analizzare le opere di accompagnamento necessarie al territorio (che valgono più di 100 milioni di euro e su cui il Governo dovrà dare una risposta chiara).

 Il Comitato nasce, infatti, come braccio operativo specifico sull’Asti-Cuneo e si rapporterà con il Tavolo delle autonomie già esistente, al fine di condividere un percorso comune e di interfacciarsi con le autorità italiane, il Governo e la Società che gestisce l’Autostrada.

È composto dai Sindaci che rappresentano le diverse aree territoriali: i sindaci di Alba, Bra e Cherasco, Marello, Sibille e Bogetti, il sindaco di Novello Passone per la Langa del Barolo, i sindaci di Guarene e Magliano Alfieri Artusio e Carosso per il Roero, il sindaco di Cortemilia Bodrito per l’Alta Langa, il sindaco di Neive Balarello per l’area di Moscato-Barbaresco e il sindaco di Diano Cardinale per l’area della Bassa Langa albese.  Ne fanno parte anche il consigliere provinciale Anna Maria Molinari e i parlamentari di Langhe-Roero, Alberto Cirio e Marco Perosino. Il Comitato è presieduto dal Comune di Bra con il sindaco Bruna Sibille, mentre il ruolo di coordinatore è stato affidato a Claudio Bogetti sindaco di Cherasco, comune direttamente interessato dal lotto mancante. A lui spetterà l’importante compito di organizzare le attività, tra cui il  prossimo passo del Comitato: l’incontro con il presidente dell’Asti-Cuneo, Giovanni Quaglia, nella prima decade di giugno.

“Ho voluto promuovere la costituzione di questo Comitato di Sindaci – sottolinea Alberto Cirio – perché in questo momento così delicato il nostro territorio deve parlare con una voce sola. Oggi ci sono le condizioni per cui il completamento dell’Asti-Cuneo possa partire, e questa volta per davvero. Dobbiamo cogliere questa opportunità mettendo in campo tutte le nostre energie. Oltre all’autostrada serve però anche un Piano straordinario della viabilità, perché le strade di Langhe e Roero cadono a pezzi e il Governo non può restare a guardare senza darci le risorse necessarie a intervenire”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.