La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Al Toselli “L’incredibile storia di Quincas”

L'incredibile storia di Quincas

Cuneo – “L’incredibile storia di Quincas” va in scena al Teatro Toselli domenica 20 maggio alle 21. Il ricavato dello spettacolo a cura di Palcoscenico-Performing arts center è in favore della Casa do Menor, associazione che opera in Brasile accogliendo bambini ed adolescenti, donando loro protezione e opportunità.
Uno spettacolo fatto di teatro, musica e danza che racconta un Brasile pieno di colori nella storia di Joaquìm Soares da Cumba. La trama racconta che “Il buon vecchio Joaquìm Soares da Cumba, dopo una vita da bravo impiegato e padre di famiglia, decide di scappare di casa per darsi alla bottiglia, al gioco, e alle donne, gettando il disonore sulla famiglia che lo dichiarerà morto per nascondere la vergogna in società. Anni dopo verrà ritrovato cadavere, in una stamberga, vestito di stracci ma con un ampio sorriso stampato in volto. Con la sua dipartita, lascerà dietro di sé due vite completamente diverse: una borghese e perbenista con un’immagine da preservare, l’altra libera e anticonvenzionale, tanto vitale da mettere in discussione la morte stessa. La storia di Joaquìm detto ‘Quincas’ dai suoi amici di strada, personaggio scomodo, dispettoso persino come defunto, morto due volte, forse addirittura tre, è un potente inno alla libertà”.
La direzione è di Francesca Monte con ospiti il chitarrista Stefano Goia, la scuola di Capoeira di Mantena e la ballerina Franca Aimone Chiorat.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.