La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 19 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Monregale-Azzurra va rigiocata

Gara ininfluente per i monregalesi, piccola speranza play-off per i morozzesi

La Guida - Monregale-Azzurra va rigiocata

Per decisione del Giudice Sportivo presso il Comitato Piemonte e  Valle d’Aosta va rigiocata la sfida tra Monregale e Azzurra, 28a giornata del girone G del campionato di Prima categoria, disputata in turno infrasettimanale mercoledì 2 maggio e terminata sul 2-1 per i padroni di casa. Motivo dell’annullamento della gara, un errore tecnico ammesso nel supplemento di referto dal direttore di gara. Nei concitati minuti finali, infatti, al portiere monregalese Gonella era stata assegnata un’ammonizione per perdita di tempo con il pallone in gioco tra le mani, ma anziché decretare il calcio di punizione indiretto in area di rigore l’arbitro aveva ripreso il gioco con una propria rimessa. Il recupero è in programma giovedì 10 maggio alle ore 21 presso lo stadio Gasco: poco cambia per la Monregale, comunque già sicura della sicurezza matematica, per l’Azzurra invece in caso di vittoria si aprirebbe ancora una possibilità di conquistare i play-off in caso di risultati favorevoli nell’ultimo turno di campionato. Ecco il dispositivo del Giudice Sportivo pubblicato sul comunicato ufficiale:

“Il Giudice Sportivo Territoriale,
– visto il reclamo presentato dalla società ASD AZZURRA, relativo alla gara disputata in data 2/05/2018 contro la società MONREGALE CALCIO SCSD, ritualmente presentato al Comitato Regionale Piemonte Valle d’Aosta a mezzo posta elettronica certificata in data 4/05/2018 alle ore 9:02, ed altresì regolarmente comunicato alla squadra avversaria in pari data a mezzo posta raccomandata, con il quale la reclamante si duole di un errore tecnico commesso dall’arbitro nel corso dei minuti di recupero concessi al termine del secondo tempo, errore che avrebbe influito sul regolare svolgimento della gara, con conseguente richiesta di ripetizione della stessa,
– analizzato il predetto atto, con il quale la ASD AZZURRA riferisce che nel corso dei minuti di recupero concessi al termine del secondo tempo di gioco il direttore di gara, dopo aver ammonito il portiere avversario per condotta antisportiva consistente nell’aver ritardato il rinvio del pallone trattenendolo con le mani oltre il tempo concesso da Regolamento, faceva riprendere il gioco con propria rimessa invece che assegnando alla reclamante punizione indiretta,
– esaminati gli atti di gara, dai quali risulta l’ammonizione del n. 1 della MONREGALE CALCIO SCSD Sig. Mirko Gonella al minuto 51 del secondo tempo di gioco, e sentito altresì l’arbitro Sig. Federico Leuci, il quale ha confermato la ricostruzione dei fatti offerta dalla ricorrente,
– visto l’articolo 12 del Regolamento del Giuoco del Calcio, che prevede al numero 3) la punizione indiretta in favore della squadra avversaria nell’ipotesi dell’infrazione commessa dal portiere come lamentata dalla ASD AZZURRA, ritenuto dunque sussistente il lamentato errore tecnico nell’applicazione della norma
DELIBERA
– di accogliere il reclamo presentato dalla ASD AZZURRA, in quanto fondato;
– di disporre la ripetizione della gara del Campionato di Prima Categoria, Girone G, MONREGALE CALCIO SCSD – AZZURRA ASD;-
– di non addebitare la tassa di reclamo alla società ASD AZZURRA, visto l’accoglimento del gravame;
– quanto sopra a scioglimento della riserva assunta nel CU n. 69 del 3.05.2018″.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.