La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 21 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il provveditore Suraniti lascia Cuneo e ringrazia il territorio

Sabato 21 aprile gli subentrerà Maria Teresa Furci, 48 anni

Stefano Suraniti

Cuneo – “Il 20 aprile si conclude il mio incarico di direzione all’Ufficio scolastico provinciale di Cuneo e a malincuore lascio un territorio per il quale ho avuto l’onore di svolgere il mio primo incarico come provveditore”. Lo afferma Stefano Suraniti, direttore dell’Ufficio scolastico provinciale di Cuneo, a cui, a partire da sabato 21 aprile, subentrerà Maria Teresa Furci, 48 anni. Giunto al termine della sua reggenza cuneese, Suraniti coglie l’occasione per ringraziare tutti coloro che in questi anni hanno contribuito a  tenere alto il livello della scuola cuneese: “Ho incontrato persone e istituzioni che credono fortemente nel ruolo fondamentale della scuola per la crescita culturale, sociale ed economica di un territorio e nel ruolo della scuola per la crescita individuale e professionale di ogni persona. Ho sempre cercato di favorire il dialogo tra le componenti del mondo della scuola e gli stakeholder pubblici e privati del territorio, sempre nel rispetto dei propri ruoli e identità, mettendo al centro il benessere, l’inclusione e il successo formativo delle studentesse e degli studenti attraverso un approccio sistemico, la collaborazione inter-istituzionale e il partenariato pubblico-privato. Ho riscontrato con soddisfazione degli ottimi risultati in termini di efficacia educativa, successo formativo e competenze acquisite da parte degli studenti. Un sentito e doveroso ringraziamento alle colleghe e ai colleghi dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Cuneo, a tutte le fondazioni bancarie del territorio provinciale per la collaborazione dimostrata, alle associazioni di categoria con cui abbiamo avviato progetti di alternanza scuola lavoro e di orientamento e alle organizzazioni sindacali del comparto istruzione e ricerca che hanno sempre offerto un qualificato contributo. Lascio una scuola cuneese vivace, aperta alle innovazioni, inclusiva e in grado di affrontare le sfide complesse dei nostri giorni”.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.