La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 19 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il Cuneo sfida l’Arezzo per continuare a sperare

Sabato 7 aprile, alle 14.30 al Paschiero, i biancorossi affrontano la squadra toscana in un confronto diretto tra due squadre in lotta per evitare i playout

La Guida - Il Cuneo sfida l’Arezzo per continuare a sperare

Cuneo – Sabato 7 aprile, alle 14.30, il Cuneo affronta l’Arezzo al Paschiero in una partita che rappresenta uno snodo cruciale nella corsa verso la salvezza. Le due squadre sono infatti divise in classifica da un solo punto, e occupano le scomode poltrone del terz’ultimo (Arezzo) e penultimo (Cuneo) posto in classifica.

Molto diverse, però, sono le condizioni in cui si presentano all’appuntamento di sabato: il Cuneo è in piena crisi dopo un ultimo mese disastroso (2 punti in 5 partite con sconfitte negli scontri diretti e ultima vittoria che risale al 3 marzo) ed è in silenzio stampa; l’Arezzo arriva da due convincenti vittorie contro Livorno e Pro Piacenza e ha reagito con orgoglio al momento a dir poco travagliato vissuto a livello societario (il 16 aprile è fissata l’asta per vendita della società, fallita e in esercizio provvisorio) e ai 9 punti di penalizzazione già incassati (e altri 6 sono in arrivo).

Al netto delle penalizzazioni, delle due partite ancora da recuperare e dei problemi della società, la squadra toscana allenata da Pavanel a livello di organico è però un’intrusa nella corsa per la salvezza, potendo contare su elementi del calibro di Moscardelli (38 anni, 75 gol in oltre 250 partite in Serie B, 12 gol e 91 partite in Serie A), assente nelle ultime 3 partite per infortunio (e ancora in fase di recupero) ma a segno già 11 volte in questa stagione, e Cutolo (55 gol in Serie B), solo per citare i due terminali offensivi.

Entrambe le squadre dovranno fare a meno dei due esterni titolari sulla fascia sinistra: il Cuneo deve rinunciare a Sarzi Puttini, espulso nella sfida contro il Gavorrano, l’Arezzo deve fare a meno dell’esperto Sabatino, infortunatosi nella partita contro il Livorno. Nel Cuneo è ancora assente il portiere Stancampiano mentre ritorna disponibile il difensore Andrea Cristini, pienamente recupero dopo l’infortunio che l’ha costretto a fermarsi ai box per più di due mesi.

In palio ci sono punti pesanti per entrambe le squadre per cercare di non perdere ulteriore contatto con il quint’ultimo posto in classifica oggi occupato dalla Pro Piacenza (a +7 dal Cuneo), che significa salvezza diretta, e mantenere quindi vive le ultime speranze di evitare i playout.

Al termine del campionato mancano cinque giornate: dopo l’Arezzo, il Cuneo affronterà la Viterbese (ancora al Paschiero, domenica 15 aprile), quindi il Siena in trasferta, il Monza al Paschiero e infine l’Alessandria in trasferta.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.