La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 19 settembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Boves e Peveragno è tempo di Festa delle leve

Protagonisti del lunedì di Pasquetta i nati negli anni che terminano con 3 e 8

La Guida - A Boves e Peveragno è tempo di Festa delle leve

Il lunedì di Pasquetta a Boves e Peveragno torna l’appuntamento con la Festa delle leve, storica manifestazione che richiama ogni anno centinaia di persone. Quest’anno festeggeranno i nati negli anni che terminano per 3 e 8. Di seguito i programmi completi della giornata:

Boves
(mac) – Saranno i rappresentanti della classe 1923 (sicuri Natalino Macario e Adelina “Dina” Giuliano) coloro che guideranno la lunga e colorata comitiva della Festa delle leve. A “comandare” saranno i quarantenni, la cosiddetta “leva di mezzo”, ai quali è toccato il compito di organizzare la giornata del lunedì di Pasquetta. Dalla classe 1923 ai giovani del 2003, saranno circa 650 i protagonisti della giornata che si aprirà alle 9, quando la banda musicale Silvio Pellico accompagnerà verso le 9 la classe 1978 in piazza Caduti, luogo in cui tutti i gruppi si troveranno per dare inizio alla festa. Alle 9.30 partirà la sfilata lungo le vie del centro con la deposizione delle corone di fiori in memoria dei Caduti. Raggiunta piazza Italia, tutti i partecipanti (e il pubblico) saranno chiamati a cantare “Nate ‘d Boves”, inno della città. Alle 11 verrà celebrata la Messa nella chiesa parrocchiale di San Bartolomeo (animazione a cura del Coro Pacem in Terris) cui seguirà il momento della foto ricordo per ciascun gruppo partecipante. Successivamente i festeggiati raggiungeranno i ristoranti scelti per la prosecuzione della giornata. Molte leve (dalla classe 1963 al 1998) pranzeranno presso il ristorante “Commercio” a Norea.

Per quel che concerne il contorno della festa, ad animare la mattinata saranno presenti in piazza Italia la “Music Garden Band” in compagnia di Andrea Caponnetto e Dj Pog. Sempre in piazza Italia si svolgerà la dimostrazione artistica a cura dell’Asd SporTime Boves. Fra le curiosità, da segnalare la presenza di otto novantenni (due uomini e sei donne). Molto numerose le leve del 1978 e 1958 (ciascuna con quasi 70 iscritti) mentre adesioni meno rilevanti si sono registrate per i venticinquenni, trentenni e trentacinquenni. Molto numeroso anche il gruppo del 1938 che dovrebbe superare le quaranta unità. Da segnalare sul territorio bovesano anche la presenza di due centenarie, Iole Muratore (ospite della casa di riposo Monsignor Calandri) e la clarissa suor Francesca (Aurelia Gerbino).

Peveragno
(ac) – La passerella si snoderà lungo le strade del centro cittadino a partire dalla mattinata. Il ritrovo per coloro che intendono partecipare alla manifestazione è previsto alle 9 in piazza Pietro Toselli, da dove partirà il corteo guidato dalla banda musicale e dal gruppo delle giovani majorette “Scarlet Stars”. In ricordo di tutti i coscritti defunti, i rappresentanti di ciascuna leva deporranno presso il cimitero alcune corone di alloro, prima della celebrazione della Messa nella parrocchiale di Santa Maria (da Val) alle 11, cui seguirà la foto ricordo dei gruppi. Quasi tutte le classi festeggiate si daranno quindi appuntamento sul piazzale dell’ex campo sportivo dove sarà allestito il Palatenda per il pranzo conviviale e dove proseguirà la festa con orchestra e musica per giovani.

Apriranno la sfilata i giovanissimi di dieci anni (24 maschi e 23 femmine) alla prima uscita ufficiale nella “società adulta”. Tra i potenziali festeggiati figurano ben sette nati nel 1923 (un uomo e 6 donne), diciassette nel 1928 (2 uomini e 15 donne) e trentuno nel 1933 (14 uomini e 17 femmine), mentre non ci saranno centenari. La cospicua presenza femminile tra le leve più anziane conferma che a Peveragno le donne detengono il primato in termini di longevità. La classe più numerosa risulta essere quella del 1963 con 104 presenti (56 uomini e 48 femmine), mentre i quindicenni sono solamente 45. Saranno della festa anche i nati nel 2000, il cui compimento del diciottesimo anno segna il virtuale passaggio all’età adulta e i quali per la prima volta avranno l’onore di esibire la loro bandiera.

 

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.