La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 23 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Chaves e Yates sulle strade della Granda

Allenamento nel monregalese, con salita a Prato Nevoso, per i due ciclisti in preparazione alla tappa cuneese del Giro d'Italia

La Guida - Chaves e Yates sulle strade della Granda

Cuneo – Giornata di allenamento, lunedì 12 marzo, sulle strade cuneesi per Esteban Chaves e Simon Yates, compagni di squadra nella Mitchelton-Scott, in preparazione della 18ª tappa del Giro d’Italia che arriverà a Prato Nevoso giovedì 24 maggio. Gli atleti hanno dormito a Villanova Mondovì, presso l’Albergo della Ceramica per poi allenarsi lungo quello che sarà il percorso conclusivo della tappa con arrivo a Prato Nevoso.

Esteban Chaves, 28 anni, colombiano di Bogotà, è arrivato secondo, alle spalle di Nibali, nel Giro d’Italia 2016, deciso proprio sulle strade cuneesi nella tappa con traguardo posto a Sant’Anna di Vinadio. Nello stesso anno è salito sul podio, al terzo posto, anche nella Vuelta di Spagna ed ha vinto il Giro di Lombardia. L’inglese Simon Yates, 26 anni, di Bury, fratello gemello di Adam Yates, è stato campione del mondo su pista nel 2013, e nel 2017 ha vinto la classifica giovani al Tour de France. Quest’anno ha già vinto una tappa nella Parigi-Nizza.

La 18ª tappa del Giro d’Italia, il 24 maggio, partirà da Abbiategrasso e raggiungerà Prato Nevoso dopo essere transitata anche ad Alba, Mondovì e Frabosa Sottana.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.