La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 23 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Lunghe code ai seggi e tante domande

Sin dal mattino si stanno verificando code ai seggi soprattutto per il talloncino antifrode

La Guida - Lunghe code ai seggi e tante domande

Cuneo – Si stanno verificando sin  dal mattino lunghe code ai seggi un po’ in tutte le città della provincia. Ad allungare i tempi soprattutto il sistema del talloncino antifone, usato per la prima volta alle votazioni, che sta causando allungamento nei tempi di voto e anche tante richieste di spiegazioni e domande ai seggi, a presidenti e scrutatori. La rimozione del talloncino antifrode dalle schede per Senato e Camera richiede infatti tempi più lunghi, perché i numeri di serie, un numero con lettere e numeri (almeno 8 cifre) devono essere registrati prima della consegna e poi staccati e messi a parte dal presidente di seggio che deve deporre la scheda nell’urna e poi timbrare la tessera elettorale. I problemi del mattino in molti pensavano si sarebbero verificati solo più alla sera, storicamente sono i due momenti di maggiore afflusso di elettori, ma per ora non è così anche nel pomeriggio si registrano code un po’ ovunque.
Molte poi le domande di spiegazione da parte degli elettori e molto che chiedono di inserire loro la scheda nell’urna causando ulteriori allungamenti.
Si prevedono code dunque anche in chiusura dei seggi alle 23 (la sedi, cioè le scuole, chiudono alle 23, ma coloro che sono in coda hanno diritto a votare in ogni caso) ma si prevedono anche allungamenti per lo scrutinio.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.