La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 23 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

La Provincia si è attivata per l’Itis di Verzuolo

“Non è ancora pervenuta dal Comune la quantificazione dei costi del trasferimento in locali provvisori”

La Guida - La Provincia si è attivata per l’Itis di Verzuolo

Cuneo – In riferimento al comunicato diffuso oggi lunedì 26 febbraio 2018 dal Comune di Verzuolo agli organi di informazione si precisa quanto segue:
–  La Provincia ha immediatamente affrontato il problema della ricollocazione degli studenti dell’Itis “Rivoira” di Verzuolo in locali provvisori.
–  Le ipotesi di soluzione sono state individuate, in concertazione con il Comune e l’Istituto “Denina”, durante l’incontro del 15 febbraio 2018, la cui sintesi è riportata nel comunicato citato.
–  La scuola ha esaminato le proposte per ottimizzare la didatti.
–  In data 21 febbraio 2018, come noto al sindaco Giancarlo Panero, è stata inviata la richiesta di utilizzo dei locali al Comune di Verzuolo con cui si richiedeva la condivisione preventiva delle spese da sostenere, presupposto fondamentale per valutare qualsiasi tipo di soluzione.
–  In tal senso ad oggi non sono ancora pervenute dal Comune le attese quantificazioni dei suddetti costi.
La Provincia ribadisce la piena disponibilità e ringrazia tutti i soggetti coinvolti per il proficuo contributo dato alla soluzione del problema.

Ufficio  stampa della Provincia

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.