La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 17 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Si cerca una ragazza di Sant’Albano scomparsa a Fossano

Sara Briganti, 31 anni, non è stata vista arrivare al lavoro nella giornata di mercoledì

Sara Briganti, la 31enne scomparsa il 14 febbraio dalla zona di Fossano

Sant’Albano Stura – Da ieri, mercoledì 14 febbraio, è scattata la ricerca di una giovane scomparsa nel fossanese: si tratta di Sara Briganti, 31 anni di Sant’Albano Stura, addetta di una lavanderia industriale a Fossano. È comparso anche un annuncio sul sito web della trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?” (da cui è tratta la foto sopra), con una scheda su abbigliamento e tratti somatici: occhi e capelli neri, e al momento della scomparsa indossava un piumino rosso, una maglia bordeaux e leggins neri. Sul sito si legge anche una dinamica dei fatti: la donna “intorno alle 11 del 14 febbraio, dopo essere uscita da uno studio medico, si è incamminata per recarsi al lavoro, a circa 500 metri di distanza. Alle 11.30 si è fermata in un bar per prendere un caffè. Poco dopo è stata vista da una collega che stava passando in auto proprio vicino alla lavanderia, dove entrambe avrebbero dovuto iniziare il turno alle 12, ma al lavoro non è mai arrivata. Le ricerche negli ospedali e nelle strutture sanitarie della zona hanno dato esito negativo”. Chiunque possa avere informazioni al riguardo o vederla, contatti rapidamente i Carabinieri o altre forze dell’ordine per fornire elementi utili alle ricerche.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.