La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 15 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il Comune di Valmala si unisce a quello di Busca?

Il piccolo centro supera il campanilismo proponendo una fusione

La Guida - Il Comune di Valmala si unisce a quello di Busca?

Valmala – Il 2018 sarà l’anno della fusione fra il piccolo comune di Valmala (una cinquantina i residenti) e il confinante comune di Busca? La proposta è giunta al sindaco di Busca Marco Gallo. A scrivergli, il sindaco di Valmala, Andrea Picco, con una lettera firmata anche da altri amministratori comunali. Il progetto sarà discusso nel Consiglio comunale di giovedì 15 febbraio, convocato a Busca alle 19, che dovrà esprimersi in merito. Con la fusione, Busca aumenterebbe il proprio territorio da 65,85 km quadrati a 76,77 km quadrati. La notizia che il percorso è stato avviato è ufficiale. Prima di arrivare ad una decisione definitiva, sarà indetto nei due Comuni un referendum consultivo, che non prevede il raggiungimento di un quorum. Per favorire la fusione dei Comuni sono previsti contributi statali e regionali di un certo rilevo. Nei dieci anni successivi alla fusione, dallo Stato arriverebbero benefici pari ad almeno un milione di euro all’anno e dalla Regione 130.000 euro iniziali una tantum più 26.000 euro all’anno per cinque anni. Si avrebbero entrate straordinarie di oltre 11 milioni di euro in dieci anni, con un miglioramento dei servizi erogati. Valmala è noto per essere la sede del Santuario Mariano, il più importante della Diocesi di Saluzzo.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.