La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 22 aprile 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Rifiuti organici, 840.000 euro di contributi per l’autocompostaggio

La Guida - Rifiuti organici, 840.000 euro di contributi per l’autocompostaggio

Torino – Il settore Servizi Ambientali della Regione, seguendo gli indirizzi della delibera approvata dalla giunta Chiamparino, su proposta dell’assessore, Alberto Valmaggia, ha elaborato la graduatoria relativa al bando per la concessione di contributi ai progetti capaci di ridurre la produzione della frazione organica dei rifiuti attraverso l’autocompostaggio effettuato dalle utenze domestiche e non domestiche.Le domande potevano essere presentate dai Comuni per l’attivazione di interventi su tutto o parte del loro territorio o dai Consorzi di bacino per azioni su tutto o parte del territorio di uno o più Comuni in cui gestiscono il servizio. Compreso il compostaggio condominiale. Ogni progetto presentato doveva essere di importo compreso nella forbice tra 100.000 e 3000 euro e con un ammontare massimo di 40 euro per ciascuna utenza interessata. Dal territorio piemontese sono arrivate 40 istanze. Di queste, dopo l’istruttoria condotta dai tecnici regionali, ne sono risultate ammissibili e finanziabili 32, per un contributo totale di 840.962,23 euro. Tutte le 32 domande in graduatoria sono state finanziate. Con il coinvolgimento di 80.065 utenze.In provincia di Cuneo le richieste che hanno ottenuto il contributo sono otto, per 326.090,77 euro e 31.950 utenze interessate. Le riportiamo in ordine di graduatoria: Consorzio Albese Braidese Lotto B (contributo spettante: 24.941,82 euro – utenze coinvolte: 971); Azienda Consortile Ecologica Monregalese (contributo: 80.000 euro – utenze: 11.516); Consorzio Albese Braidese Servizi Rifiuti – Lotto C (contributo: 30.311,65 euro – utenze: 1196); Consorzio Albese Braidese Servizi Rifiuti – Lotto A (contributo: 13.036,42 euro – utenze: 480); Consorzio Ecologico Cuneese (contributo: 96.949,15 euro – utenze: 12.036); Comune di Racconigi (contributo: 17.655,14 euro – utenze: 2959); Consorzio Albese Braidese Servizi Rifiuti – Lotto D (contributo: 29.678,56 euro – utenze: 1062); Consorzio Servizi Ecologia Ambiente con sede a Saluzzo (contributo: 33.518,03 euro – utenze coinvolte: 1730).I progetti devono avere una durata non superiore ai dodici mesi e lo strumento per verificare il flusso del materiale organico è l’albo dei compostatori istituito nei Comuni che hanno aderito. I cittadini impegnati nell’attuare l’intervento vedranno riconosciuta una riduzione sul tributo comunale riguardante i rifiuti non inferiore al 5% dell’importo complessivo in bolletta. A loro volta, però, sono chiamati a conferire in modo sistematico la frazione organica in autocompostaggio ed essere disponibili al monitoraggio e al controllo da parte degli operatori autorizzati, secondo le indicazioni del regolamento previsto dalle Amministrazioni consortili e da quelle comunali.“La promozione dell’autocompostaggio – afferma l’assessore Valmaggia – è una delle azioni che la programmazione regionale considera prioritarie per una minore creazione di rifiuti. Anche per questo motivo abbiamo finanziato tutte le richieste ammissibili. I cittadini che possiedono un orto o un giardino devono sentirsi sempre più incentivati a “compostare” la frazione organica prodotta riducendo all’origine la quantità di rifiuto prodotto. Questo per una questione di senso civico, ma anche perché, grazie al Bando attivato, è possibile pagare una bolletta meno cara”.  

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.