La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Sabato 21 aprile 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Mondrian e Manet, laboratori gratuiti per famiglie

La Guida - Mondrian e Manet, laboratori gratuiti per famiglie

Cuneo – Sabato 25 novembre a Cuneo e domenica 26 novembre a Mondovì, doppio appuntamento con i laboratori didattici gratuiti rivolti a scuole, famiglie e ragazzi dai 6 ai 12 anni, promossi dalla Fondazione Crc come iniziative collaterali alle ultime due mostre inaugurate nelle scorse settimane per festeggiare il suo 25° anno di nascita: “Piet Mondrian Universale” (Spazio Innov@zione, via Roma 17, Cuneo) e “Il caso Manet. Indagini sul Signor Arnaud a cavallo della GAM di Milano” (Museo della Ceramica di Mondovì, Piazza Maggiore 1, Mondovì). Per partecipare ai laboratori è necessario iscriversi telefonando al 370/3309550 o scrivendo a didattica@sanpaolo-coop.it per Mondrian a Cuneo, chiamando il 333/6490607 (dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 12) o mandando una mail a museodellaceramica.didattica@yahoo.it per Manet a Mondovì.I laboratori didattici legati alla mostra su Mondrian, dal titolo “Luce, colori e percezione visiva”, portano i partecipanti alla scoperta dell’universo dell’artista olandese. La luce e il colore sono linguaggi espressivi e comunicativi universali ricchi di potenzialità, presenti in ogni momento della vita, elementi iconici della poetica di Mondrian e tratti distintivi della mostra, che propone una innovativa narrazione dove la luce crea immagini e storie che lo spettatore può plasmare a suo piacimento. Durante i laboratori, i bambini saranno accompagnati in un percorso all’insegna della curiosità e della fantasia, per scoprire e sviluppare capacità cognitive, sensoriali, visive e manuali, attraverso la creazione di piccoli capolavori.“Il caso Manet: sulle tracce di Monsieur Arnaud” è invece il titolo dei laboratori didattici collaterali alla mostra su Manet: gli ingredienti principali sono un famosissimo artista, un quadro incompiuto, una fotografia d’altri tempi e un collezionista spregiudicato. Attraverso l’illustrazione delle moderne tecniche di analisi impiegate dai restauratori, integrate con fotografie d’epoca e dati d’archivio, i partecipanti saranno chiamati a compilare il proprio strumento di indagine. Scopo dell’attività è ricostruire la storia del dipinto, la tecnica con cui fu realizzato e le vicende che lo hanno portato fino a noi così come lo vediamo: i ragazzi saranno accompagnati lungo l’avvincente percorso di ricerca in cui diventeranno restauratori che esaminano l’opera, giornalisti chiamati a intervistare Eduard Manet, detective che devono ricostruire il complesso intreccio di vicende di cui il dipinto è stato protagonista. Il laboratorio, incentrato su un unico quadro, intende fornire ai partecipanti tutti gli strumenti per leggere l’opera d’arte nella sua interezza, attraverso elementi giocosi e avvincenti, per finire con un’esperienza creativa.La mostra “Piet Mondrian Universale – Immersive interactive experience” resterà aperta gratuitamente al pubblico fino a domenica 1° aprile 2018, ogni martedì e giovedì dalle 9 alle 13, venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 20, sabato e domenica dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Per maggiori informazioni è possibile telefonare allo 0171/452720, visitare il sito www.spazioinnovazione.com o la pagina FaceBook della Fondazione CRC.La mostra “Il caso Manet. Indagini sul Signor Arnaud a cavallo della GAM di Milano”, sarà visitabile fino a domenica 17 dicembre dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle 18, il sabato e la domenica dalle 10 alle 18. Per maggiori informazioni telefonare allo 0174/40389 e 0174/559365, o visitare il sito web della Fondazione CRC.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.