La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 17 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il Cuneo Pedona Rugby in trasferta al carcere Le Vallette

La Guida - Il Cuneo Pedona Rugby in trasferta al carcere Le Vallette

Il Cuneo Pedona Rugby ha iniziato il campionato di Serie C2 da diverse settimane, faticando in partenza, per poi ritrovare smalto e risultati cammin facendo. La seconda vittoria stagionale è arrivata domenica scorsa, in una partita particolare, ospitata dal carcere Le Vallette di Torino. Avversario, infatti, era La Drola Rugby, squadra composta da giocatori della casa circondariale e disputabile, per ovvi motivi, solamente all’interno del carcere (sia la partita “in casa”, sia quella "in trasferta"). La suggestiva ambientazione e le inevitabili procedure di sicurezza non hanno tolto concentrazione al Cuneo Pedona, capace di entrare campo determinato e imporre il proprio gioco. La maggiore difficoltà incontrata dai cunesi è stata quella di adeguarsi alle ristrette misure del campo da gioco, tanto da subire a tratti la pressione avversaria, faticando a gestire con tranquillità le diverse situazioni di gioco. La squadra di Gonzalez non si è comunque scoraggiata, così da andare a segno con un calcio di punizione finalizzato dall’apertura Malavolti. Una volta aperto il punteggio, la partita si è sbloccata: la terza linea Orcellet ha segnato la prima mèta dopo una vincente maul della dominante mischia cuneese. Il gioco è proseguito in maniera macchinosa, complici le difficili condizioni atmosferiche, ma nonostante pioggia e vento i cuneesi hanno sempre avuto palla in mano, riuscendo a fare il gioco al largo richiesto dall’allenatore, per poi arrivare a segnare alla bandierina con l’ala Rezzaro, oltre ai due punti di trasformazione conquistati da Brasher. Nel secondo tempo gli ospiti sono stati costretti a difendersi per larga parte del periodo, senza però incassare punti, riuscendo peraltro a segnare un’ulteriore mèta con il centro Dacomo con successiva trasformazione di Brashe. Il 22-3 finale ha così portato alla classifica dei cuneesi punti preziosi per risalire la china. Aldilà del lato puramente sportivo di questa giornata, i ragazzi del Cuneo hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con una realtà diversa, di conoscere ragazzi in difficoltà che cercano nuove opportunità, attraverso questo bellissimo sport che propone valori di amicizia, famiglia e unità e che impone regole che bisogna imparare a rispettare.Per quanto riguarda il settore giovanile, domenica 5 novembre l’Under 16 allenata da Francesco Sainato e Bruno Favilla ha affrontato tra le mura amiche la temuta rappresentativa del Monferrato Rugby, compagine che include tre importanti società piemontesi quali Asti, Alessandria e Acqui. Gli ospiti hanno iniziato la gara con una segnatura dopo un solo minuto di gioco, approfittando delle difficoltà palesate da un avversario in formazione rimaneggiata, causa infortuni. Ben quattro le mète segnate dal Monferrato nel primo tempo. Nella ripresa, dopo l’ennesima segnatura degli ospiti, è arrivata l’orgogliosa riposta cuneese, con le due splendide mète di Vittorio e Massucco. Nel complesso una buona prova di maturità e tenacia dei biancoazzurri nonostante il 12-31 finale. Sotto una pioggia battente si è invece dispuato il primo raggruppamento casalingo delle categorie under 6, under 8 e under 10. I giovani atleti si sono confrontati con i pari categoria del Moncalieri Rugby e del Rivoli Rugby. A fine incontro i circa 80 giocatoridi età compresa tra i 4 e i 7 anni, accompanati da educatori e dirigenti, hanno gustato l’immancabile terzo tempo offerto dai padroni di casa. Il prossimo appuntamento sul campo comunale di Piccapietra per la categoria Propaganda è previsto per domenica 19 novembre, quando gli atleti dell’under 12 ospiteranno le società di Acqui, Settimo Torinese e Moncalieri. Per informazioni e iscrizioni: contattare Fernanda al 348/0453223.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.