La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 25 aprile 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Pareggio per il Cuneo a Piacenza

La squadra nostrana torna con un altro punto prezioso per la classifica

La Guida - Pareggio per il Cuneo a Piacenza

Cuneo – Il Cuneo fatica in casa, ma fuori casa non perde mai e torna da Piacenza con un altro punto prezioso per la classifica. Dopo la netta sconfitta contro la Lucchese, Gardano rinuncia al 4-3-3 e sceglie di riproporre il 3-5-2 che bene ha fatto contro la Pistoiese, con Rosso arretrato sulla linea dei centrali, le fasce presidiate da Baschirotto (Quitadamo va in panchina) e Testoni, la regia affidata al giovane Pellini, affiancato in mezzo al campo da Cristini e Provenzano, e la coppia offensiva composta da Zamparo e Dell’Agnello. Le scelte di Gardano sono premiate in avvio di partita dal gol segnato dopo appena 7′ da Dell’Agnello con un colpo di testa da centro area su traversone dalla sinistra di Testoni. L’attaccante livornese si conferma bomber principe del Cuneo, con 4 gol segnati sui 5 totali della squadra. Il pareggio arriva improvviso e spettacolare per merito di Alessandro che sulla sinistra salta Baschirotto e dal vertice dell’area spedisce il pallone sotto l’incrocio più lontano. Nella ripresa sono i padroni di casa a cercare con maggiore insistenza la via della rete, anche se il primo vero pericolo è di marca cuneese, con una conclusione di Cristini sventata da Gori. Nel finale, grosso brivido per il Cuneo: all’83’ il direttore di gara assegna un calcio di rigore in favore del Pro Piacenza, ma dopo essersi consultato con il guardalinee cambia idea e il Cuneo tira un sospiro di sollievo. PRO PIACENZA (4-3-3): Gori; Messina, Beduschi, Belotti, Belfasti (61′ Calandra); Aspas, La Vigna (75′ Starita), Barba; Alessandro, Monni (61′ Mastroianni), Bazzoffia. (Botti, Bertozzi, Calandra, Cavagna, Cesari, Starita, Mastroianni, Musetti, Battistini). All. Pea.CUNEO (3-5-2): Stancampiano; Conrotto, Rosso, Boni; Baschirotto, Cristini (76′ Gerbaudo), Pellini, Provenzano, Testoni; Zamparo (88′ Aperi), Dell’Agnello. (Bambino, Mobilio, Aperi, Gerbaudo, Martino, Genovese, Anastasia, Secondo, Quitadamo, Maresca, D’Ignazio). All. Gardano.

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.