La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 27 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Caso Bene Banca: il 27 prima commissione

La Guida - Caso Bene Banca: il 27 prima commissione

Bene Vagienna – Si terrà domani 26 settembre, a Palazzo S. Macuto alle 14.30 la prima seduta della Commissione bicamerale d’inchiesta sul sistema bancario dedicata all’elezione del presidente. Il lungo iter che l’ha caratterizzata giunge al suo avvio e con il varo effettivo i poteri nelle mani dei parlamentari diventano assai ampi, pari a quelli della magistratura includendo la possibilità di acquisire atti coperti dal segreto istruttorio. I tempi d’indagine tuttavia rimangono ristretti in quanto una volta che i quaranta designati, tra deputati e senatori, si saranno insediati dovranno concludere il loro compito entro la fine della legislatura. Mercoledì 4 ottobre a Roma in occasione della “Giornata del Risparmio tradito” ci sarà una manifestazione pacifica, a Montecitorio organizzata da Adusbef e Federconsumatori a cui parteciperanno le varie associazioni di risparmiatori e i soci delle banche coinvolte nei vari crac. All’evento ci sarà anche Silvano Trucco, ex direttore generale di Bene Banca, (insieme ad alcuni membri del Comitato Svegliamoci Bene) che con l’occasione depositerà nella mani di alcuni membri della neonata Commissione d’Inchiesta il memoriale composto da 100 pagine in cui si ripercorrono le varie tappe che hanno portato al commissariamento di Bene Banca da parte di Bankitalia.“Una banca con criticità assolutamente marginali – scrive Trucco nel documento – dove il caso “Bene Banca” è l’emblema dell’assoluta discrezionalità da parte della stessa Banca Centrale italiana, dimostrata dagli evidenti ritardi negli interventi registratisi nei crac bancari avvenuti negli ultimi mesi. Ben 6 casi specifici che hanno disintegrato decine di miliardi di risparmio tradito. Altri “commissari” prenderanno in mano le carte della vicenda “Bene Banca” e si confida che stavolta le leggano approfonditamente, in modo da far emergere la verità sullo strano commissariamento di una banca in perfetta salute”. 

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.