La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 17 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Protezione Civile, formazione con la realtà virtuale

La Guida - Protezione Civile, formazione con la realtà virtuale

Torino – Nell’ambito del progetto Alcotra “Prodige. Proteggere i cittadini, difendere le infrastrutture, gestire i grandi eventi”, si sono svolte la scorsa settimana nella sede di SiTi (Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione) due giornate di formazione con l’uso della realtà virtuale rivolte rispettivamente ai volontari e ai tecnici di Protezione Civile del Comune di Cuneo. La prima giornata era rivolta al Gruppo comunale dei Volontari di Protezione Civile: una folta delegazione ha partecipato ad una presentazione delle attività realizzate nell’ambito di Prodige e del funzionamento della piattaforma.Al termine dell’attività seminariale i partecipanti hanno potuto provare in prima persona la realtà virtuale immergendosi, grazie ad appositi visori, all’interno dei due scenari dimostrativi ambientati sul versante italiano e svolgendo le azioni previste dai protocolli d’intervento. In particolare uno degli scenari è ambientato all’interno del Parco fluviale Gesso e Stura e simula le procedure da mettere in atto per l’evacuazione e la messa in sicurezza dell’area in caso di rischio di esondazione del torrente Gesso. Grazie a moderne tecnologie quali la scansione laser, il rilievo fotografico realizzato attraverso un drone e la fotografia 360°, la morfologia dell’area è stata fedelmente riprodotta attraverso la realtà virtuale. La sessione di formazione del giorno successivo era invece rivolta ai tecnici reperibili del servizio comunale di Protezione Civile.Queste attività hanno messo in evidenza le potenzialità della realtà virtuale nel campo della formazione e dell’addestramento degli operatori: essa infatti consente la simulazione di contesti e livelli di difficoltà sempre differenti, oltre alla possibilità di replicare l’esercizio più volte garantendo un’adeguata formazione degli addetti nell’affrontare e gestire reali situazioni di emergenza. Si tratta quindi di un efficace strumento da affiancare alle esercitazioni pratiche organizzate periodicamente, con una conseguente ottimizzazione delle tempistiche e delle risorse. Il progetto “Prodige. Proteggere i cittadini, difendere le infrastrutture, gestire i grandi eventi” è finanziato dall’Unione Europea nel quadro del programma interreg V-A Italia-Francia nell’ambito del programma comunitario Alcotra 2014-2020 – asse 2 “Ambiente Sicuro”, al quale il Comune di Cuneo, con il Servizio Protezione Civile, partecipa in qualità di capofila in partenariato con il Service Départemental d’Incendie et de Secours des Alpes de Haute-Provence, SiTi (Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione) e la Città di Torino.Il progetto è in fase di chiusura e le attività si concluderanno nel mese di ottobre: l’evento finale di presentazione dei risultati raggiunti dai partner è in programma a Torino il prossimo 10 ottobre."Le due giornate di formazione-esercitazione sono un punto di arrivo prezioso, perché il frutto di un lavoro durato mesi e di un progetto finanziato con fondi europei, la cui ricaduta sul territorio è evidente. Portare avanti attività come queste, che permettono di formare gli operatori perché sappiano in futuro gestire reali situazioni di emergenza, e farlo con tecnologie avanzate come la realtà virtuale è una strada da continuare a percorrere con costanza, perché significa lavorare per la sicurezza dei cittadini" ha commentato l’Assessore alla Protezione Civile del Comune di Cuneo, Davide Dalmasso. 

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.