La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 25 settembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Boves ha ricordato i tragici fatti del 19 settembre del 1943

La Guida - Boves ha ricordato i tragici fatti del 19 settembre del 1943

Boves – "La gioia e la fraternità sperimentata nell’incontro con Schondorf ci incoraggia senz’altro a continuare il cammino intrapreso, a non accontentarci dei primi passi che con gioia abbiamo potuto compiere". Queste parole pronunciate da don Bruno Mondino durante la conferenza per le celebrazioni del 19 settembre, riassumono bene il senso del partecipato incontro di ieri sera. Un forte legame di pace per costruire ponti laddove la storia aveva scavato fossati. Tanti i bovesani che, nel ricordo dei tragici fatti del 19 settembre 1943, quando la chiesa rimase "aperta" (a seguito della morte da Martiri di don Giuseppe e don Mario insieme con molti civili), hanno preso parte alla Messa, alla conferenza ed alla veglia di preghiera per ricordare le vittime di quella giornata. La signora Andrea, in rappresentanza di Schondorf, dalla quale è pervenuto anche il saluto del parroco don Enrico, ha ricordato il forte legame che si è creato fra le due comunità. Un legame che si rinsalda ogni 19 del mese, quando in contemporanea, le due parrocchie pregano per la pace sull’esempio di don Giuseppe e don Mario.La giornalista Chiara Genisio ha invece raccontato i due anni trascorsi dalla pubblicazione del libro "Martiri per amore" ricordando aneddoti ed incontri vissuti per fare conoscere in tutta Italia la storia di Boves e dei due sacerdoti. In particolare la scrittrice ha ricordato l’emozione dell’incontro con Papa Francesco e con il Presidente Mattarella.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.