La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 17 luglio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Boves, le celebrazioni per il 19 settembre

La Guida - Boves, le celebrazioni per il 19 settembre

Boves – “L’odio ci uccise, ci fa rivivere l’amore”. Questo è il titolo scelto per le celebrazioni del 19 settembre. Molti gli appuntamenti promossi da Comune, Anpi, Scuola di Pace, Associazione don Bernardi e don Ghibaudo e Parrocchia di San Bartolomeo per ricordare i tragici fatti del 19 settembre del 1943, fatti che sconvolsero la vita di una comunità che ha saputo trarre insegnamento dalla storia per costruire ponti di pace laddove la violenza aveva scavato fossati. Piazza Italia, sarà come allora il centro nevralgico delle commemorazioni che si apriranno martedì 19 settembre alle 17 con “Riviviamo la storia” a cura della compagnia del Teatro degli Episodi. In serata, dopo la Messa delle 20.30 (celebrata da don Bruno Mondino con la presenza di don Tonino Gandolfo, don Michele Sanmartino e don Marco Riba parroci di Caraglio e Borgo San Dalmazzo, luoghi di origine di don Giuseppe Bernardi e don Mario Ghibaudo), l’Associazione don Bernardi e don Ghibaudo propone l’incontro “La Comunità – luogo di testimonianza e di perdono”. Relazionerà don Bruno Mondino. Seguirà “due anni in compagnia di don Giuseppe e don Mario” a cura di Chiara Genisio, autrice del libro “Martiri per Amore”. Le note del coro “Pacem in Terris” diretto da Simone Pellegrino faranno da elemento di congiunzione fra i vari interventi e precederanno  la veglia notturna di preghiera (fino alle 7.30 di mercoledì 20) in ricordo di quanto successo 74 anni fa, quando “La chiesa rimase aperta”. Il palazzetto dello Sport sarà invece il palcoscenico di “Ospita – Joglando in vento” a cura della Compagnia di danza “Terra d’Ombra” di Torino. Uno spettacolo che affronta il tema dell’accoglienza portando in scena varie tipologie di danza alle quali si alternano brani e narrazioni di migranti o rifugiati. Martedì 19 possibilità di visitare la mostra in San Magno.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.