La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 13 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Gino e Ravera vincono il Rally delle Valli cuneesi

La Guida - Gino e Ravera vincono il Rally delle Valli cuneesi

Dronero – L’equipaggio cuneese composto da Alessandro Gino e Marco Ravera su Ford Fiesta Wrc, ha vinto il 23° rally delle Valli Cuneesi, organizzato dallo Sport Rally Team presieduto da Piero Capello. Il duo cuneese, giunto secondo sia nel 2016 che nel 2015 (ma su Mini Cooper Wrc.), ha concluso con un tempo totale di di 1h 4’30”4 le sei prove speciali in programma, vincendone quattro. Seconda posizione (a 36”9) per gli svizzeri Sebastien Carron e Vincent Landais su Ford Fiesta R5 che si sono anche matematicamente aggiudicati il campionato Svizzero Rally, di cui il Valli Cuneesi era l’unica tappa in Italia Terza piazza, a soli sette decimi dai secondi, per il valdostano Elwis Chentre, vincitore del Valli Cuneesi 2016, quest’anno in coppia con la saviglianese Elena Giovenale su Hyundai i20 R5 (Winners Rally Team).Un insolito colpo di scena negli ultimi minuti ha letteralmente rivoluzionato la graduatoria finale. La competizione, fino alla penultima prova con un trio di equipaggi al vertice – oltre a Gino e Carron – anche gli svizzeri Ballinari-Pagani su Ford Fiesta R5 (Lugano Racing) – è stata infatti sospesa sulla “Valmala” a un passo dal finale, con l’attribuzione di un tempo imposto agli equipaggi dal quarto in poi, per consentire a una donna nell’imminenza del parto di essere accompagnata dal marito in ospedale. Nel frattempo ha cominciato a piovere forte mentre la luce calava, col tramonto, cambiando del tutto lo scenario competitivo. A quel punto erano già passati sul percorso i primi tre numeri di gara, Carron, Chentre, Ballinari, mentre dal quarto in poi il collegio dei commissari sportivi, per ragioni di sicurezza, ha deciso di attribuire il cosiddetto tempo imposto, ovvero un tempo virtuale, d’ufficio.Gino, che aveva già accumulato sufficiente punteggio dopo 5 prove, ha definitivamente vinto, pur non essendo fra i tre equipaggi effettivamente partiti; Carron si è attestato al secondo posto; Chentre, in quel momento quarto, è balzato terzo, mentre Ballinari non è più riuscito ad acciuffare il podio.La gara è stata portata a termine da 72 dei 94 equipaggi partiti dalla pedana di Dronero. Fra i tre equipaggi femminili concorrenti, vittoria per Caramellino-Riva su Peugeot 208 davanti a Galliano-Servetti (Renault Clio S1600) e Carena-Ponzano (Citroen Saxo Vts). Il Valli Cuneesi era pure valido per il campionato svizzero Junior, una gara nella gara che ha visto il successo di Michellod-Fellay su Peugeot 208. Nel 10° rally storico del Cuneese, svolto da una decina di concorrenti sulle stesso percorso, successo di Stefano Politano e Alessandro Parodi, su Lancia Delta Integrale (XRT). L’equipaggio, con pilota di Beinette e navigatore di Albenga, ha dominato l’intera gara, vincendo 5 su 6 ps. Seconda piazza gli svizzeri Edy Schorno e Christoph Betschart, su Ford Escort (Team Rally Top). Terzi i cuneesi Fulvio Astesana e Gianpaolo Demela su Ford Escort Rs (Meteco Corse).“Per il prossimo Valli Cuneesi – anticipa il patron, Piero Capello – pensiamo a un possibile cambio di data: potrebbe svolgersi in primavera”.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.