La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 20 settembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

È morto Matteo Richard, artefice della rinascita della Beò

La Guida - È morto Matteo Richard, artefice della rinascita della Beò

Bellino – Cordoglio nel “paese delle meridiane” per l’improvvisa scomparsa del pensionato Matteo Richard, 67 anni, capogruppo degli Alpini di Bellino e già sindaco del paese. Sottoposto a un delicato intervento chirurgico, è morto al Santa Croce di Cuneo. Matteo Richard era un uomo dinamico, ma soprattutto era stato l’artefice della rinascita della Beò, l’antica festa occitana di “Blins”: dopo l’ultima edizione del 1958, la Beò si era persa ma grazie al suo grande impegno è rinata. Matteo Richard, originario di Celle, figlio di panettieri, dopo aver fatto l’operaio, aveva condotto un’attività di rappresentanza in proprio e si godeva la meritata pensione. Sposatosi nel 1980 con la bellinese Maria Luisa Brun, aveva due figli (Fabrizio e Gianni) e viveva con la famiglia a Piasco. Profondo l’attaccamento alle sue radici e lui lo sottolineava volentieri: «I legami con Bellino non li abbiamo recisi, ogni fine settimana torno su a ossigenare il cervello. Con Bellino, c’è un legame profondo: per me, per mia moglie, per i miei figli. Ci piace la montagna, siamo legati alle nostre origini occitane».Matteo Richard era stato anche sindaco di Bellino, tra il 1980 e il 1985: «Sia come sindaco che come assessore di Comunità montana, è stata un’esperienza interessante. Ho imparato molte cose che non immaginavo, ho capito che fare l’amministratore non è facile, perché scontenti sempre qualcuno … Ho avuto molte soddisfazioni, però è difficile fare il sindaco di un piccolo paese di montagna: devi fare un po’ di tutto!». Il Rosario questa sera alle 18 al Santa Croce, nelle camere mortuarie. I suoi funerali saranno celebrati domani venerdì 1 settembre, alle ore 15.30, a Celle.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.