La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 16 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Il cuneese Enrico Allasia presidente regionale di Confagricoltura

La Guida - Il cuneese Enrico Allasia presidente regionale di Confagricoltura

Cuneo – La prima volta per un cuneese ai vertici regionali di Confagricoltura: Enrico Allasia, 47 anni, imprenditore agricolo di Cavallermaggiore, è il nuovo presidente di Confagricoltura Piemonte per il triennio 2017-2020. Allasia succede all’alessandrino Gian Paolo Coscia, giunto al termine del suo mandato. L’elezione è avvenuta oggi, giovedì 29, nell’assemblea della Federazione regionale a Torino; vicepresidenti l’imprenditrice risicola e presidente di ConfagriNovara Paola Battioli e l’imprenditore agricolo, agronomo e presidente di ConfagriTorino Paolo Dentis.Allasia è attualmente presidente di ConfagriCuneo e della sezione Risorse boschive e pioppicoltura di Confagricoltura Piemonte. Perito agrario, sposato, due figlie, è contitolare di “Allasia Plant”, azienda vivaistico-forestale di livello nazionale, con sede a Cavallermaggiore, specializzata nei servizi alla filiera delle coltivazioni energetiche, in particolare biomasse ligno-cellulosiche. Allasia è anche consigliere nazionale dell’Associazione pioppicoltori, membro della Commissione nazionale del pioppo e rappresenta Confagricoltura nel tavolo nazionale di filiera del tartufo.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.