La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Venerdì 16 novembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Sistemata la pineta San Carlo di Frabosa Soprana

La Guida - Sistemata la pineta San Carlo di Frabosa Soprana

Frabosa Soprana- La violenta bufera d’aria dello scorso 6 marzo, che ha colpito soprattutto il Monregalese e il Cuneese, ha causato danni anche alla località Pineta San Carlo, oltre gli ottocento metri di quota nel Comune di Frabosa Soprana. Infatti, una quarantina di pini silvestri di grandi dimensioni piantati nell’area sulla quale sorge un’antica chiesetta, meta di numerosi visitatori, e da cui è possibile ammirare lo splendido panorama sottostante, sono stati sradicati dal vento e alcuni dei dieci rimasti in piedi presentavano condizioni critiche di stabilità. Il Comune, per rimettere a posto la zona di cui è proprietario, ha chiesto aiuto ai Forestali della Regione. A intervenire è stata la squadra delle Valli Monregalesi, con quattro persone coordinate dal direttore lavori Stefano Agù.“Il Comune – spiega Agù – ha sistemato la strada sterrata di accesso alla Pineta, permettendoci di raggiungerla con i nostri mezzi. Abbiamo tagliato i rami e i tronchi dei pini caduti a terra. Il tutto è stato accatastato in due punti di raccolta. Lo stesso Comune deciderà cosa farne. Rimane da risolvere il problema delle ceppaie che sono state messe in sicurezza ma che, con le attrezzature a nostra disposizione, non possiamo spostare. Però vanno tolte, in quanto, essendo la zona molto frequentata, offrono un’immagine poco consona alla bellezza del luogo. Abbiamo anche tagliato quegli esemplari ancora rimasti in piedi che, al presentarsi di altre intense raffiche di vento, avrebbero potuto facilmente cadere. Non abbiamo invece toccato quelli nelle migliori condizioni di stabilità”.L’assessore regionale alle Foreste, Alberto Valmaggia, è soddisfatto: “Si tratta di uno dei tanti preziosi interventi dei nostri forestali che ogni giorno lavorano per dare risposte concrete alle comunità locali, soprattutto montane, nell’ottica di rendere sicuro lo straordinario patrimonio boschivo piemontese e di prevenire i possibili danni idrogeologici del territorio”.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.