La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Giovedì 26 aprile 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Rocca de’ Baldi in festa per i 500 anni della Parrocchia

La Guida - Rocca de’ Baldi in festa per i 500 anni della Parrocchia

Rocca de’ Baldi – La Parrocchia di San Marco Evangelista racconta 500 anni di fede e di storia (1517 – 2017). L’evento, sarà ricordato martedì 25 aprile con la messa delle ore 10 concelebrata dal cardinal Severino Poletto e dai vescovi mons. Luciano Pacomio e mons. Sebastiano Dho. Per gli appassionati di storia, domenica 23 aprile alle 14.30, è stato organizzato un convegno nel salone d’onore del castello, dove attraverso la relazione del prof. Giancarlo Comino, della professoressa Laura Facchin, della dottoressa Gemma Fulcheri, del professor Giuseppe Balocco si parlerà della storia della Parrocchiale di Rocca de’ Baldi e della Badia con appunti di arte e storia e ipotesi sul programma di restauro conservativo sulla parrocchiale. L’apertura sarà a cura del docente universitario e presidente della SSAA di Cuneo, professor Rinaldo Comba, al quale a margine dell’iniziativa sarà consegnata la cittadinanza onoraria come segno di gratitudine per il suo impegno culturale ed umano a favore della comunità e per la sua presenza ultraventennale nella gestione delle opere culturali del Comune sia con la costituzione dell’Associazione Museo sia in veste di Direttore scientifico delle mostre e allestimenti del Castello. Nel 1517 la chiesa dedicata a San Marco, era poco più che una Cappella, della quale si conserva ancora l’ingresso ogivale in cotto e traccia degli affreschi. Venne poi eretta a Parrocchia ed intitolata a San Marco Evangelista. Successivamente ebbe gli ampliamenti e le decorazioni con gli stili del periodo, pare con il disegno e la direzione dell’architetto Francesco Gallo. L’edificio sacro, ospita una delle opere più insigni del Barocco piemontese. L’altare dedicato all’Annunciazione, è stato riportato in loco grazie all’intercessione del Marchese Morozzo della Rocca che ne fece richiesta a Napoleone in occasione dello smantellamento delle chiese e delle cappelle, a seguito della soppressione voluta dall’imperatore francese di buona parte degli ordini monastici ed in particolare della Chiesa di Nostra Donna a Mondovì Piazza, al quale questo altare era stato donato dalla famiglia stessa. Un ringraziamento va alla Famiglia Morozzo della Rocca che ha acconsentito alla riedizione del libro scritto dal Marchese Roberto Morozzo della Rocca: "La Rocca dè Baldi" negli anni 60 dello scorso secolo, che descrive il Borgo Antico e documenta con fotografie d’epoca i punti di interesse storico artistici del Borgo Antico". Nel corso della giornata inaugurazione della mostra “Preziose trame. Paramenti e arredi liturgici della parrocchiale di San Marco di Rocca de’ Baldi”. 

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.