La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 10 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Lo “Stabat Mater” in Sala San Giovanni

La Guida - Lo “Stabat Mater”  in Sala San Giovanni

Cuneo – Giunge al capolinea la stagione concertistica degli “Incontri d’Autore”, promossa dal Comune di Cuneo e dalla Fondazione Piemonte dal vivo, con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e con il contributo delle Fondazioni CrT e CrC. L’ultimo appuntamento in cartellone è fissato per domenica 26 marzo alle 16, in Sala San Giovanni, con lo “Stabat Mater” di Giovanni Battista Pergolesi, composizione sacra per voci femminili e orchestra d’archi che sarà eseguita dalle classi di canto e dall’assieme d’archi del Liceo Musicale Ego Bianchi di Cuneo, con la regia di Alfonso De Filippis e con il coordinamento musicale ed artistico di Nina Monaco. La composizione dello “Stabat Mater” fu commissionata a Pergolesi nel 1735, a qualche mese dalla morte dell’autore, per la liturgia della Settimana Santa, dalla confraternita laica napoletana dei Cavalieri della Vergine dei Dolori di San Luigi al Palazzo: l’opera era destinata a sostituire una precedente versione redatta vent’anni prima da Domenico Scarlatti, su richiesta dalla medesima confraternita. Nella nuova stesura Pergolesi mantenne simile la strumentazione per archi e basso continuo e inalterata la presenza, nelle parti soliste, delle due sole voci di soprano e contralto. La composizione pergolesiana, tuttavia, presenta una prospettiva più squisitamente sentimentale, incentrata sul pathos del testo sacro, e toni meno austeri di quella scarlattiana, risultando più breve e concisa. “Con questo allestimento – spiegano gli organizzatori – abbiamo cercato di coniugare lo Stabat Mater con la sensibilità e la freschezza dei ragazzi del Liceo Musicale. Abbiamo lavorato su quanto, oggi, ci mostrano i media come dolore nel mondo. Un camminare addolorato, uno sguardo intenso, una fisicità che esprime compassione: la risposta emotiva dei ragazzi è stata coinvolgente, quasi una preghiera”. Ingresso 4 euro.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.