La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Martedì 22 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

L’ex sindaco Menardi ci riprova?

La Guida - L’ex sindaco Menardi ci riprova?

Cuneo – “La proposta mi è arrivata in modo unitario, ci sto pensando seriamente, ma scioglierò le riserve la prossima settimana”. A parlare è l’ex sindaco ed ex senatore (An, Pdl e  poi Futuro e Libertà), Giuseppe Menardi che conferma che la proposta di essere candidato sindaco alle prossime amministrative per il centrodestra gli è arrivata. Sarebbe il tentativo di Forza Italia di Cirio, della Lega Nord di Bergesio e di Fratelli d’Italia di Casoni di andare uniti alle elezioni comunali tentando di riportare in Consiglio comunale qualche rappresentante dei gruppi del centrodestra. Dopo i passaggi alla maggioranza di Borgna di Riccardo Cravero da Forza Italia e di Sergio Gandolfo dalla Lega (entrambi sarebbero candidati in primavera in Per Cuneo) il parlamentino cuneese su 32 consiglieri conta soltanto la presenza del leghista Valter Bongiovanni. Menardi, ingegnere, sindaco democristiano dal 1990 al 1995, prima assessore e dal 2001 senatore fino al 2013, sta meditando se rimettersi in gioco. A spingerlo sarebbe in particolare l’europarlamentare di Forza Italia, Alberto Cirio che vorrebbe marcare una presenza forte nel capoluogo in vista delle prossime elezioni politiche.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.