La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Domenica 21 ottobre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Inaugurata “Qualcosa o niente succederà”

La Guida - Inaugurata  “Qualcosa o niente succederà”

Cuneo – È appena stata inaugurata a Palazzo Samone in via Amedeo Rossi 4, la mostra del reportage fotografico “Qualcosa o niente succederà” che racconta il quotidiano delle sorelle della Congregazione delle Suore Missionarie della Passione del convento di Villavecchia, in Villanova Mondovì. Trentasette fotografie in formato 30×40, stampate in Fine Art su carta di cotone.“Qualcosa o niente succederà ” è il titolo ispirato dalle parole che la superiora, Madre Chiara, disse agli ideatori al termine del loro primo incontro. Un lavoro di due anni che ha coinvolto la passione di Lorenzo Avico, fotografo professionista e stampatore, Carlo Lippolis, archeologo e professore all’Università di Torino, e Luca Bonelli, libero professionista di Villanova Mondovì. Per i tre ideatori è stato “molto più di un reportage, un’esperienza condivisa che porteremo sempre con noi” ( i tre autori sono ritratti nella foto).  Lo scopo del reportage è duplice: narrativo e benefico. Infatti, il ricavato della vendita dei cataloghi contribuirà alle missioni nel Mondo della Congregazione. La mostra sarà aperta per due fine settimana: sabato 18 e domenica 19, sabato 25 e domenica 26 marzo, con orario continuato 10-19. 

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.