La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Lunedì 21 maggio 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

A Roddi ripristinato un terreno franoso con l’ingegneria naturalistica

La Guida - A Roddi ripristinato un terreno franoso con l’ingegneria naturalistica

Roddi – Nel fine settimana si è svolta, a Roddi, un’esercitazione di ingegneria naturalistica organizzata dal Coordinamento di protezione civile e dal Comune. E’ stato sistemato il terreno oggetto di una frana lungo la strada provinciale di accesso alla località dell’Albese. Le tecniche di ingegneria naturalistica utilizzano, per nuove costruzioni o il ripristino di situazioni compromesse, materiali vegetali (piante o parti di esse),  abbinati a prodotti inerti non cementizi come le pietre, la terra, il legname, l’acciaio e in unione con stuoie in fibre vegetali o sintetiche. Un tipo di operazione che facilita il consolidamento del terreno e l’assetto idrogeologico, importante nelle aree a rischio erosione. I lavori a Roddi sono stati effettuati dalla squadra di volontari di salvaguardia del territorio, guidata da Franco Sampò, con il supporto di un escavatore per il movimento terra.Il cantiere è anche servito a formare 16 nuovi operatori dello specifico settore di  protezione civile dei gruppi di Camo, Dogliani, Roddi, Treiso, Novello, Verduno, Diano e Cuneo. “Con questi ragazzi – ha sottolineato Sampò – il Coordinamento provinciale raggiunge la cinquantina di specialisti formati in ingegneria naturalistica. Un comparto molto utile per gli interventi di ricostruzione e apprezzato dagli amministratori comunali”.L’esercitazione è stata seguita dall’assessore e dalla funzionaria regionale alla Protezione Civile, Alberto Valmaggia e Mariella Monticone, e dal sindaco di Roddi, Lorenzo Prioglio, che hanno espresso la loro soddisfazione per il lavoro realizzato e si sono complimentati con i volontari impegnati.    

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.