La Guida - L'informazione quotidiana in Cuneo e provincia

Mercoledì 12 dicembre 2018

Accedi a LaGuida.it per leggere il giornale completo.

Non hai un accesso? Abbonati facilmente qui.

Una tromba d’aria flagella la Granda, ingenti danni a case e coltivazioni

La Guida - Una tromba d’aria flagella la Granda, ingenti danni a case e coltivazioni

Nel primo pomeriggio di ieri (lunedì 6 marzo) una forte bufera di vento si è abbattuta sul Cuneese provocando ingenti danni a case, auto e coltivazioni: alberi sradicati, tegole “volate” via dai tetti, cassonetti della spazzatura rovesciati, cartelli stradali abbattuti, parabrezza delle auto sfondati, persiane e tende da sole divelte dalle facciate delle case, balconi distrutti, linee telefoniche ed elettriche tranciate. I danni più gravi a Cuneo, San Rocco Castagnaretta, Borgo San Dalmazzo, Boves, Beinette, Peveragno, Chiusa Pesio dove alcune persone sono rimaste ferite, ma fortunatamente nessuno in modo grave. I tecnici comunali sono intervenuti per il monitoraggio e la messa in sicurezza delle aree dove si sono registrati i danni maggiori, come il Viale degli Angeli, dove alcuni alberi sono caduti a causa del forte vento. Il personale ha inoltre chiuso al transito diversi tratti di strada onde evitare situazioni di potenziale pericolo. Cuneo – (gga). Le forti raffiche di vento di lunedì pomeriggio si sono portate via anche il balcone del Palazzo provinciale tra corso Nizza e corso Dante. Per fortuna senza creare danni a persone. L’angolo del Palazzo provinciale con tanto di lampade, bandiera e portabandiere è crollato nel tardo pomeriggio di lunedì a causa della tempesta di vento che ha colpito il cuneese facendo danni ingenti. Il passaggio sotto i portici è stato interdetto. In città diverse strade chiuse al traffico a causa di rami e alberi caduti e detriti trasportati dal vento, come tetti divelti e spazzature rovesciate: viale Angeli (nel tratto compreso tra corso Brunet e il Santuario), problemi alla viabilità in corso Francia, via Vecchia di Borgo e via Alta (la strada che corre lungo la caserma Vian a San Rocco Castagnaretta). Oggi (martedì 7) rimangono chiuse per sicurezza solo la scuola primaria di viale Angeli e la scuola dell’infanzia Fillia di via don Minzoni.  Peveragno – (ac). Il campanile della parrocchiale di San Giovanni è quasi del tutto scoperchiato, le lamiere pericolosamente appese e il sottostante tratto di via Bersezio chiuso al traffico, mentre danni al tetto si registrano anche sulla chiesa di Santa Maria. Dopo i primi sopralluoghi condotti nel pomeriggio, i Vigili del Fuoco sono riusciti nella giornata di martedì a mettere in sicurezza la zona. Chiusa anche la circonvallazione San Giorgio nord, dall’area del caseificio alla rotonda di San Magno a causa del rischio caduta alberi e la provinciale che conduce a Beinette. Proprio in quest’ultimo tratto nei pressi del bivio per la frazione Santa Margherita, il capannone di un’azienda agricola crollando ha invaso la carreggiata, bloccando di fatto la circolazione. Danni anche in piazza San Domenico dove sono stati sradicati dei pini e nel parco giochi dell’area Maxi sconto. Squadre della Protezione Civile, dell’Aib, e dei volontari civici, unitamente ai volontari della Croce Rossa, alla Polizia locale e ai carabinieri sono intervenute a Madonna dei Boschi, in via Pontetto, all’interno del camping “Il Melo” effettuando verifiche e controlli. L’amministrazione comunale ha comunicato che chiederà lo stato di calamità naturale, considerati i gravi danni subiti dalle aziende del territorio. Boves – Ingenti danni anche nel territorio bovesano, in foto è possibile vedere come appare il tetto della chiesa di San Bartolomeo dopo le forti raffiche di vento i ieri pomeriggio. Inoltre i tetti di numerose abitazioni e capannoni sono stati scoperchiati. San Rocco Castagnaretta – Nonostante il forte vento hanno retto i pericolosi pini di fronte alle scuole elementari e medie, e nei capi parrocchiali. Sono invece caduti in piazzale Repubblica, via Demonte, Festiona. In via Auriate un pino si è abbattuto sul tetto di una casa, anche il muretto della caserma Vian ha ceduto per la caduta di un pino in via Vignolo. Al momento via Alta, la strada che costeggia la caserma, è chiusa al traffico. Borgo San Dalmazzo – Scoperchiata parte del tetto della concessionaria Garelli: parti di copertura sono caduti sulle auto parcheggiate facendo grossi danni.Capannoni scoperchiati e alberi caduti anche a Vignolo, Beinette, Chiusa Pesio e Cervasca.

Categorie
Temi

La Guida - testata d’informazione in Cuneo e provincia

Direttore responsabile Ezio Bernardi / Editrice LGEditoriale s.r.l. / Concessionaria per la pubblicità Media L.G. s.r.l.

Sede legale: via Antonio Bono, 5 - 12100 Cuneo / 0171 447111 / info@laguida.it / C.F. e P.IVA: 03505070049
Aut. Tribunale di Cuneo del 31-05-1948 n.12. Iscrizione ROC n. 23765 del 26-08-2013

La Guida percepisce i contributi pubblici all’editoria previsti dalle leggi nazionali e regionali.
La Guida, tramite la Fisc (Federazione italiana settimanali cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.